Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Diego si è arreso alla leucemia a soli 20 mesi: una storia che ha commosso il Piemonte
Attualità Fuori zona -

Diego si è arreso alla leucemia a soli 20 mesi: una storia che ha commosso il Piemonte

La mamma aveva chiamato il rapper Ghali, che però non aveva potuto incontrare il piccolo a causa delle restrizioni Covid.

Diego si è arreso alla leucemia a soli 20 mesi: una storia che ha commosso il Piemonte. La mamma aveva chiamato il rapper Ghali, che però non aveva potuto incontrare il piccolo a causa delle restrizioni Covid.

Diego si è arreso alla leucemia a soli 20 mesi: una storia che ha commosso il Piemonte

Il piccolo Diego purtroppo non ce l’ha fatta. A soli 20 mesi è stato sconfitto da una forte e improvvisa leucemia, contro la quale stava lottando come un leone da quattro mesi. Il bimbo era figlio di Rosanna e Davide, una coppia di Lu Monferrato, in provincia di Alessandria, ed era ricoverato all’ospedale Regina Margherita di Torino. L’addio al piccolo è stato celebrato nei giorni scorsi.

La storia di Diego e la passione per una canzone del rapper Ghali

Come riporta Prima Alessandria, mamma Rosanna aveva aperto un profilo Instagram nel quale raccontava la storia del suo bimbo e cercava, grazie al supporto degli utenti, di raggiungere l’attenzione del rapper Ghali. Tra i corridoi e nelle stanze dell’ospedale Regina Margherita di Torino, la canzone “Good Times” dell’artista italo-tunisino rappresentava infatti la melodia che portava un sorriso a Diego. Rosanna aveva invitato Ghali a venire all’ospedale torinese: lui aveva accettato, ma causa emergenza sanitaria che non consentiva visite ai pazienti, non era riuscito a mantenere l’impegno.

La raccolta fondi

Era poi stata aperta anche una raccolta fondi chiamata “Il pescatore di sogni” su GoFoundMe, nei cui primi giorni di apertura sono stati raccolti più di 1000 euro. Il ricavato è stato devoluto interamente all’associazione Aieop.
LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *