Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Festa patronale a Romagnano, il paese ringrazia il comandante dei carabinieri che va in pensione. Le foto
Attualità Novarese -

Festa patronale a Romagnano, il paese ringrazia il comandante dei carabinieri che va in pensione. Le foto

L’amministrazione comunale ha anche assegnato i premi ai volontari che sono stati impegnati nel centro vaccinale.

Festa patronale a Romagnano, il paese ringrazia il comandante dei carabinieri che va in pensione. Le foto

Romagnano saluta il comandante Gianpaolo Falchi

La comunità di Romagnano ha salutato il comandante dei carabinieri Gian Paolo Falchi, prossimo alla pensione. Alla fine della messa solenne di San Silvano, sabato 10 luglio, il parroco don Gianni Remogna ha consegnato al comandante un libro di Carlo Dionisotti e un cesto di prodotti locali. La commozione di tutti era palpabile e Falchi, con parole rotte dall’emozione, ha ringraziato i presenti.

Festa per il patrono san Silvano

Per quanto riguarda invece la cerimonia civile, per il secondo anno consecutivo San Silvano non ha premiato un solo romagnanese, ma diverse persone che si sono distinte nel corso del 2021 per il loro impegno. Impegno, che è stato concentrato nel fronteggiare l’emergenza sanitaria. E così, dopo la premiazione dei medici, sabato sera Romagnano ha premiato i volontari che hanno condotto il centro vaccinale cittadino, unico nell’alto Novarese.

Premiati volontari e associazioni

Come da tradizione la cerimonia si è svolta durante l’intermezzo del concerto della banda. Il sindaco Alessandro Carini ha premiato con un omaggio floreale le infermiere Orietta Canazza e Floriana Cerrone, che pur essendo in pensione hanno prestato servizio.

Il gruppo di Protezione civile Ana di Romagnano, con il suo coordinatore sezionale Michele Vietti e i volontari impegnati nella gestione del centro vaccinale, hanno invece ricevuto una pergamena e un manufatto ligneo, opera dell’artista Pietro Antonio Renolfi.

La comunità ha anche ricordato i 60 anni di sacerdozio di monsignor Federico Ponti. Il sacerdote ha ricevuto in dono una pergamena e alcune foto che lo ritraggono in diversi momenti della vita cittadina.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *