Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Gattinara dubbi sui rifiuti per i calendari arrivati in ritardo
Attualità Gattinara e Vercellese -

Gattinara dubbi sui rifiuti per i calendari arrivati in ritardo

La raccolta differenziata porta a porta è stata modificata rispetto allo scorso anno.

gattinara dubbi

Gattinara dubbi sulla raccolta differenziata per via dei disagi con il nuovo calendario.

Gattinara dubbi sul porta a porta

I primi giorni dell’anno hanno riservato qualche difficoltà ai gattinaresi nell’ambito della raccolta differenziata dei rifiuti. A creare il caos e il panico tra molti cittadini, il ritardo nella distribuzione dei calendari con i giorni della raccolta differenziata “porta a porta” che, per il 2020, sono variati rispetto allo scorso anno. Anche quest’anno, il Comune di Gattinara ha realizzato un calendario, già finito al centro delle polemiche e di un’interpellanza comunale perché ritenuto troppo “autocelebrativo” per le gesta del Comune, in cui, oltre a informare i cittadini di quanto ha fatto l’amministrazione comunale nei mesi del 2019, dal rifacimento di una strada alla posa di due nuove panchine, fornisce però, giorno per giorno, l’indicazione sulla tipologia di rifiuto da mettere fuori dalla porta.

I cambiamenti

«I giorni di raccolta – spiega il sindaco Daniele Baglione – sono cambiati per tutti i Comuni e quindi abbiamo dovuto aspettare di avere i dati precisi. Anche per questo motivo siamo andati in stampa un po’ più tardi del solito. Poi ci sono state le festività e diversi giorni in cui non c’era la raccolta». I calendari, infatti, vengono distribuiti dagli operatori della raccolta dei rifiuti a domicilio, che svuotano il mastello e lasciano il calendario.

La distribuzione

«Non si capisce bene perché – dice il sindaco – alcuni lo hanno ricevuto e altri no. La distribuzione comunque è proseguita in questi giorni. Per far fronte a questo disagio, ne abbiamo portai un po’ a bar e negozi, in modo che chi non lo avesse potesse ritirarlo. Anche martedì mattina, al gazebo del sindaco al mercato, ne ho distribuiti a chi ancora non lo aveva. Ovviamente in municipio ne abbiamo a disposizione di tutti, quindi chi ancora non lo avesse, anche se comunque dovrebbe riceverlo a casa, può venire in Comune a ritirarlo».

Online

Nei giorni scorsi, invece, si è scatenato il delirio su Facebook, con discussioni su quale rifiuto esporre, dubbi sollevati perché il vicino di casa ha esposto un rifiuto diverso e cittadini che condividevano in formato digitale il calendario. La soluzione migliore, per chi ancora non lo avesse ricevuto, è recarsi in municipio dove sono disponibili le copie cartacee da ritirare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente