Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ghemme San Rocco si rifà il look: via alle donazioni
Attualità Novarese -

Ghemme San Rocco si rifà il look: via alle donazioni

Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Comunità Novarese

Ghemme San Rocco si rifà il look: via alle donazioni. Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Comunità Novarese

Ghemme San Rocco, una comunità impegnata a raccogliere fondi per la chiesa

Una comunità impegnata a raccogliere fondi per il restauro della chiesa di san Rocco. Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Comunità Novarese e si compone di tre parti: restauro strutturale, restauro dell’altare ligneo e del portone e rifacimento dell’impianto elettrico. Il quadro di spesa prevede un importo di circa 45mila euro. L’architetto Silvia Angiolini ha illustrato i problemi strutturali dell’edificio:  «All’esterno, si vede la fessurazione di una lesena – ha osservato – insieme a delle piccole crepe sulla superficie. All’interno le crepe sono visibili molto chiaramente, nella volta e nella lunetta. Inoltre, l’arcone è fessurato nella parte centrale». Il restauratore Davide Signini ha spiegato come verranno trattati l’altare ligneo e il portone. L’impianto elettrico non è più a norma e necessita di un adeguamento per evitare rischi. Alla presentazione del progetto c’erano l’amministrazione comunale, il parroco don Piero Villa, la presidente del comitato “Amici di San Rocco” Rosy Camaschella e vari tecnici.

Un 50 per cento di finanziamento da parte della Fondazione, l’altra metà con donazioni

Il presidente della Fondazione Cesare Ponti ha spiegato come funziona la raccolta fondi con un 50 per cento di finanziamento da parte della Fondazione e l’altra metà tramite donazioni sul territorio. È possibile donare mediante bollettino postale sul conto corrente 18205146 con causale “Restauro chiesa San Rocco – Ghemme” oppure tramite bonifico Bancoposta al codice iban IT63T0760110100000018205146 a favore della Fondazione della Comunità del Novarese onlus, indicando la stessa causale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *