Seguici su

Attualità

Gli alpini di Prato Sesia premiano Vittorino: mai mancato un evento in 35 anni

È capogruppo a Doccio, ma dalla nascita del sodalizio a Prato non ha mai mancato la festa di fondazione.

Pubblicato

il

Le penne nere di Prato Sesia premiano l’alpino Vittorino Zanoli: da 35 anni non si perde un evento.

Gli alpini di Prato Sesia premiano Vittorino

Alla nascita del gruppo alpini di Prato Sesia, 35 anni anni fa, c’era anche Vittorino Zanoli; così come c’era alla celebrazione del 35esimo anniversario, avvenuta a dicembre. Zanoli non è di Prato e fa parte del gruppo di Doccio, ma sin da subito e per tutti i 35 anni dalla fondazione del nucleo pratese si è distinto per l’assidua frequentazione delle feste per la ricorrenza. La sua fedeltà, l’amicizia, la partecipazione all’evento annuale che celebra l’esistenza del sodalizio gli sono valse un premio, un trofeo raffigurante una bandiera italiana sventolante, su cui è sovrapposto un cappello da alpino. «Abbiamo voluto offrire un riconoscimento a un grande alpino – affermano il capogruppo Rocco Guastella e il vice capogruppo Angelo Frasson – che da 35 anni ci onora della sua presenza, e che ringraziamo per la sua costanza e l’attenzione nei nostri confronti».

«Imparo tanto dai giovani»

Zanoli, nato il 28 giugno 1932, veleggia verso il 91esimo compleanno ed è molto contento del trofeo che gli hanno consegnato: «Conosco da moltissimi anni Angelo Frasson e quando hanno formato il gruppo ero presente – conferma – Da allora non sono mai mancato alle loro feste nemmeno una volta. Non ho bisogno che mi chiamino: so che agli inizi di dicembre c’è la loro celebrazione e io arrivo». L’alpino amico di Prato Sesia è vice capogruppo di Doccio da 30 anni e quest’anno, nella seconda domenica di giugno, celebrerà con i suoi alpini il 50esimo anno della sede della frazione quaronese. «Amo partecipare alle feste di molti gruppi, dal giorno di Pasquetta, a Campertogno, fino a dicembre, proprio con l’appuntamento a Prato Sesia – racconta -. Partecipo a oltre 20 feste ogni anno; manco solo, pur con dispiacere, a quelle che si svolgono nella stessa giornata. Sono conosciuto ovunque e c’è chi dice che chi non conosce Vittorino non è valsesiano».

Zanoli non è nuovo alle celebrazioni dedicate alla sua persona. Recentemente è stato festeggiato per i suoi 90 anni, ma il gruppo di Prato Sesia è l’unico ad avergli offerto una targa per l’amicizia dimostrata. «Sono stato presente per 35 anni ininterrotti – afferma -. A Prato Sesia in questo lasso di tempo sono cambiati tre capigruppo e parecchi sindaci; io invece sono ancora presente. Le generazioni si susseguono e io amo stare in mezzo ai giovani. Dicono che si impara dai vecchi ma, anche se io ho tante cose da raccontare, penso che invece sia dai giovani che si conoscono tante cose».

Al centro, l’alpino Vittorino Zanoli con, a destra, il capogruppo Rocco Guastella e il vice Angelo Frasson

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *