Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Grignasco inaugura il monumento dedicato a Roberto De Angelis
Attualità Serravalle e Grignasco -

Grignasco inaugura il monumento dedicato a Roberto De Angelis

A ideare l’opera commemorativa i genitori e alcuni amici del musicista. Si può vedere al cimitero di Bovagliano.

Grignasco inaugura il monumento in memoria del flautista Roberto De Angelis e di tutti i musicisti.

Grignasco inaugura il monumento per Roberto De Angelis

Un monumento in ricordo di Roberto De Angelis, affermato flautista deceduto improvvisamente nel 2009, e tutti i musicisti di Grignasco. Ogni anno la comunità era solita ricordare il flautista con un concerto speciale. Purtroppo però, a causa della pandemia, non è più stato possibile rinnovare l’omaggio a De Angelis. La famiglia del defunto però non si è persa d’animo e ha finalmente realizzato il progetto a cui pensava da sempre.

Un progetto di genitori e amici

«Io e mio marito desideravamo tanto creare un angolo commemorativo in ricordo del nostro Roberto, ma anche dei musici grignaschesi che purtroppo non ci sono più – spiega mamma Ermelinda –. Così abbiamo contattato gli amici e gli abbiamo spiegato l’idea. Sono stati entusiasti e ci hanno appoggiati. Uno di loro ha curato il disegno dell’opera, che in un secondo momento è stata realizzata dalla ditta Viaro di Serravalle che ci ha seguito con cura e attenzione».

Un omaggio a Roberto e alla musica

Il monumento commemorativo si trova all’interno del cimitero di Bovagliano. La pietra presenta un pentagramma e una grande chiave di violino. Due poi sono le frasi che accompagnano la melodia immaginaria che si sprigiona dal monumento: un aforisma di Beethoven e una dedica “a coloro che hanno dedicato tempo, energie, impegno e passione per la musica”. Infine su un lato è stata apposta una pergamena dorata con il riferimento a chi ha commissionato l’opera: i genitori e gli amici di Roberto.

Si attende l’inaugurazione ufficiale

A causa delle norme restrittive imposte dalla pandemia non è stato possibile organizzare una vera e propria inaugurazione. Conclude Ermelinda: «Speriamo che prossimamente si riesca a realizzare una presentazione ufficiale. Magari alla presenza della banda cittadina. Nel frattempo abbiamo ricevuto già tante telefonate da parte di persone che hanno visto il monumento e si sono commosse. Ringraziamo tutti per l’affetto dimostrato».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *