Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Grignasco matrimoni aumentati durante il periodo del lockdown
Attualità Serravalle e Grignasco -

Grignasco matrimoni aumentati durante il periodo del lockdown

Diverse coppie, però, hanno scelto di rinviare la cerimonia.

buffet e monoporzioni

Grignasco matrimoni in aumento: ma diverse coppie hanno deciso di posticipare il momento del sì per via della pandemia.

Grignasco matrimoni in aumento

Tanti matrimoni a Grignasco malgrado l’emergenza sanitaria. Rispetto allo scorso anno, in proporzione, nel 2020 sono aumentati i “sì” pronunciati in Comune. Rispetto all’anno precedente a Grignasco sono duplicate le unioni celebrate con rito civile. Nel 2019 infatti sono state quattro le coppie che hanno voluto unirsi in matrimonio. Quest’anno invece otto con due location predilette: il giardino del Comune e l’ufficio del sindaco. La situazione non risulta molto diversa se si valutano le nozze celebrate in chiesa. Nel 2019 sono state sette mentre quest’anno tre, a cui però bisogna aggiungere quelle rinviate al 2021 a causa della pandemia. «Per fare un quadro chiaro e puntuale sarebbe il caso di prendere in considerazione un periodo più ampio – spiega il parroco don Enrico Marcioni -. Non è solo il virus ad incidere sulla volontà di sposarsi ma una serie di altri aspetti. Come chiesa posso dire che a fronte di tre cerimonie ne abbiamo quattro che sono state rinviate al prossimo anno».

LEGGI ANCHE: Grignasco primo matrimonio civile dopo il lockdown

In chiesa

In effetti organizzare il proprio matrimonio in una fase in cui le restrizioni sono molto rigide non è semplice. Significa infatti sacrificare nel momento dell’invio delle partecipazioni la maggior parte degli invitati, senza contare che per presenziare alla cerimonia occorre attenersi ad una serie di regole che prima del Covid-19 non si sarebbe mai immaginato di attuare. «Teniamo anche presente che in una prima fase erano ammessi solo i promessi sposi e i loro testimoni – precisa il parroco –, poi siamo passati ad ammettere al rito alcuni partecipanti, sino ad oggi che possono entrare tante persone quante sono i posti a disposizione all’interno della chiesa e in particolare nei banchi. Abbiamo quindi avuto un periodo molto variegato. Con queste regole precise non è per tutti facile pensare di celebrare il matrimonio rinunciando a coinvolgere magari parte della famiglia e così parecchi hanno deciso di spostare il lieto annuncio». E le ultime nozze per quanto riguarda la chiesa sono state celebrate qualche mese fa. «A Grignasco  – conclude don Marcioni – ho celebrato a settembre l’ultimo “sì”, mentre a ottobre sono stato coinvolto in un sacramento di una grignaschese fuori dal paese».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *