Attualità Novarese -

Maggiora rapina l’amica per poter rientrare in Senegal: condannato

Un uomo è ora stato condannato a quattro anni

agli arresti

Maggiora rapina l’amica per poter rientrare in Senegal: condannato.  La vicenda è accaduta a Capodanno del 2019, dopo la denuncia è arrivata in tribunale.

Maggiora rapina l’amica per poter rientrare in Senegal

Ora un 26enne straniero residente a Soriso è stato condannato a quattro anni per rapina, tentata estorsione violenza privata. La vittima era una donna di 43 anni di Maggiora. Il racconto della donna durante le udienze è stato circostanziato. Stavano festeggiando Capodanno quando il giovane improvvisamente avrebbe preso due coltelli minacciandola per farsi dare i soldi. Quindi avrebbe presola carta di credito, il bancomat, il libretto degli assegni della donna e infine la sua auto parcheggiata in cortile. Il suo obiettivo era avere 2mila euro per acquistare un volo per il Senegal, suo Paese d’origine.

Attimi da incubo

La donna si era trovata anche un coltello alla gola, ma era riuscita a liberarsi costringendo l’uomo ad allontanarsi. Poi il 26enne nei giorni successivi, per cercare di coprire tutto, l’avrebbe minacciata di non raccontare nulla altrimenti le avrebbe rovinato la vita. Lei ha avuto il coraggio di denunciare e chiedere l’aiuto dei carabinieri. Da parte sua l’imputato ha sempre negato ogni addebito. Aveva spiegato che i soldi gli erano stati promessi dalla donna per aiutarlo, sottolineando poi che aveva preso l’auto solo per tornare a casa visto che a quell’ora non c’era la possibilità di chiedere un passaggio. In compenso però la donna si era trovata la casa sfasciata, nella sua furia l’uomo aveva distrutto anche due televisori presenti nell’abitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.