Attualità Borgosesia e dintorni -

Marco Marchioni (Atc): “Pronti a investire nel Pnrr e nel superbonus”

Un anno di bilancio per il presidente Atc Piemonte nord

Marco Marchioni (Atc): “Pronti a investire nel Pnrr e nel superbonus

Marco Marchioni e un anno di bilancio

Pandemia, emergenza abitativa, superbonus e progetti futuri. Con Marco Marchioni (nella foto), dallo scorso 27 novembre presidente di Atc Piemonte Nord, facciamo il punto sull’ente che gestisce le case popolari in quattro province. Dodici mesi al timone, seguiti all’incarico affidatogli dalla giunta regionale del governatore Cirio e contraddistinti dalle conseguenze del Coronavirus che ha ritardato molti cantieri e, più in generale, acuito le difficoltà dei più bisognosi, ma anche caratterizzati da importanti prospettive per i mesi e gli anni a venire. “C’era e c’è tuttora molto da fare e molta voglia di fare – esordisce Marchioni – tenuto conto che l’Agenzia territoriale per la casa si trova a gestire qualcosa come 10-11 mila alloggi popolari tra Vco, Novara, Biella e Vercelli. Un patrimonio importante e significativo, dislocato in quattro territori assai diversi tra loro, che impegna ogni giorno l’organico di Atc a tutti i livelli, ma anche un’esperienza che sto affrontando personalmente con tutta l’energia necessaria. Voglio lasciare un’impronta positiva, migliorando nel triennio a venire -almeno questo è il mio intento- immagine, efficienza e conti dell’ente. E ancora: intendo mantenere decoroso il bene pubblico, rispettandolo e curandolo come fosse mio. Il Covid – dice Marchioni – ha però inciso negativamente sulle necessità abitative, facendo aumentare le richieste di soluzioni temporanee da parte delle amministrazioni comunali. Abbiamo cercato di far fronte a tutte le domande che sono pervenute alle nostre sedi, anche grazie al fatto che la Regione Piemonte ha stanziato contributi extra per le tre Atc (Atc Piemonte Centrale e Atc Piemonte Sud, oltre alla Nord: ndr) da spendere per lavori sotto i 15 mila euro. Per fortuna dagli uffici regionali e dall’assessorato competente, quello alle Politiche sociali con delega alla casa condotto da Chiara Caucino, abbiamo ricevuto finanziamenti e una fattiva collaborazione che non ci fa sentire isolati. Dal canto
nostro abbiamo individuato 160 alloggi nel quadrante e percepito oltre 500 mila euro, sul milione stanziato complessivamente, che stiamo tuttora utilizzando”. E’ notizia dei giorni scorsi che la giunta regionale, su indicazione dell’assessore Caucino, ha approvato la delibera per la ripartizione di risorse legate al Pnrr in favore dell’edilizia popolare. Al Piemonte Nord sono stati assegnati quasi 17 milioni e mezzo, di cui il 60% è riservato all’Atc presieduta da
Marchioni. Occorre, però, presentare la documentazione tecnica e amministrativa per i progetti, soprattutto in direzione dll’efficientamento energetico e pro ambiente, entro il 15 dicembre.
“Gli uffici sono al lavoro per rispettare i tempi”, fa sapere Marchioni. Prossimamente, poi, sempre per quanto riguarda la Regione, dovrebbero sbloccarsi anche i fondi ex Gescal che consentiranno di rendere assegnabili centinaia di alloggi che oggi necessitano di interventi di riqualificazione. “In linea più generale – spiega sempre Marchioni – stiamo lavorando per migliorare il servizio, ma è anche vero che vantiamo 60 milioni di euro di morosità tra i vari Comuni, la Regione, inquilini ed ex. Per dare più efficienza dobbiamo recuperare i crediti, quanto meno quelli esigibili. Cosa che stiamo via via facendo. Mettere mano ai conti è una delle prime azioni concrete avviate all’indomani del mio arrivo in Atc, insieme al direttore generale Roberto Ghiglione, che approfitto per ringraziare per il prezioso apporto”. Ma un ente che vuole guardare avanti, dev’essere anche in grado di anticipare i tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *