Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Medici Valdilana nuova staffetta: a Soprana Garbaccio al posto di Tescaro
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Medici Valdilana nuova staffetta: a Soprana Garbaccio al posto di Tescaro

«Il problema non riguarda solo Valdilana e non è legato al fatto di non avere un assessore comunale alla sanità».

Medici Valdilana nuova staffetta: c’è chi in due anni ha cambiato anche quattro dottori.

Medici Valdilana nuova staffetta

Un altro cambio della guardia tra medici di base a Valdilana. E c’è chi in due anni si è trovato a cambiare anche quattro dottori. Il nuovo medico stavolta è arrivato a Soprana. La dottoressa Erica Garbaccio ha sostituito la dottoressa Maristella Tescaro e ha mantenuto gli stessi orari per le visite in ambulatorio a Baltigati, ovvero il lunedì dalle 14.30 alle 15.30, mentre quelli dell’ambulatorio di frazione Lanvario saranno sempre il venerdì, ma dalle 8 alle 9.
LEGGI ANCHE: Borgosesia ospita gratis i giovani medici specializzandi

La polemica

A scatenare la polemica Stefano Vampari, candidato nella lista “Cambiamento per Valdilana” anche nella carica di pro sindaco: «Quattro medici in due anni. Ma la sanità non era una priorità?».  Vampari aggiunge: «Per 34 anni ho avuto lo stesso medico. In due anni ne ho cambiati quattro. Non mi sembra che sia tutto normale e tutto funzionante? Analizzando poi il programma illustrato recentemente dal sindaco  non c’è una parola sulla sanità. E tra l’altro nel consiglio di insediamento non è stato nominato un assessore alla sanità. Per ora godo di buona salute e tre dei miei quattro medici non ho avuto neppure il tempo di conoscerli».

La risposta

A fare il punto della situazione è Massimiliano Broglia, pro sindaco di Soprana: «Basta farsi un mezzo giro su Internet e scoprire che nei prossimi anni mancheranno in tutta Italia circa 45mila medici di base. Perché questo? Perché ogni anno vanno in pensione circa duemila medici di base e ne entrano in servizio meno di novecento. E perché questo? Perché per formare un medico  servono borse di studio da 1700 a 1800 euro al mese e lo Stato e le Regioni hanno fissato il numero di medici non in base al numero dei pazienti prospettico ma in base ai soldi che hanno deciso di stanziare. Quindi il problema non riguarda solo Valdilana e non è legato al fatto di non avere un assessore comunale alla sanità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente