Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ospedali Piemonte sospendono visite ed esami non urgenti
Attualità Borgosesia e dintorni -

Ospedali Piemonte sospendono visite ed esami non urgenti

Comunicazione ufficiale a tutti gli ospedali e alle Asl. È la terza volta in un anno.

borgosesia tiramani

Ospedali Piemonte sospendono tutte le prestazioni che possono essere rimandate.

Ospedali Piemonte sospendono visite ed esami non urgenti

Con i contagi in aumento e la terza ondata sempre più vicina, gli ospedali del Piemonte tornano a chiudere le porte. Dopo un incontro via web con i direttori generali, il Dirmei, il Dipartimento di malattie infettive, ha inviato una circolare in cui annuncia la nuova stretta.

Situazione quasi al collasso

Nemmeno un mese fa, Asl e ospedali avevano annunciato la riprogrammazione di visite, esami e operazioni rimandate a causa della pandemia. Ma ora dall’Unità di crisi arriva un nuovo stop. È il terzo in un anno. Il personale che si dedicava alle attività ordinarie sarà reimpiegato nei reparti Covid.

Quali sono le prestazioni rimandate

Restano dunque solo le attività contrassegnate con la U di Urgente (da eseguire entro 72 ore) e B di breve (entro 10 giorni al massimo). Le attività procrastinabili, invece, quelle contrassegnate dalla lettera D (differibile da eseguire entro 60 giorni per gli accertamenti diagnostici) e P (programmata da eseguire entro 90/120 giorni) devono invece essere sospese.

Stesso discorso per le attività di ricovero. Continueranno quelli in regime di urgenza, gli oncologici e quelli con priorità alta, mentre finiscono nuovamente in lista d’attesa tutti gli altri.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *