Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Panoramica Zegna con poco segnale, in molte zone il cellulare non prende
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Panoramica Zegna con poco segnale, in molte zone il cellulare non prende

Non si tratta solo un disservizio per i turisti ma anche di una questione di sicurezza.

Panoramica Zegna con poco segnale, in molte zone il cellulare non prende

Panoramica Zegna, in alcune zone non si riceve il segnale telefonico: un rischio per le potenziali emergenze.

Panoramica Zegna senza segnale

Ci sono zone di “buio” lungo la Panoramica Zegna in cui i cellulari non ricevono segnale. Non si tratta solo un disservizio per i turisti ma anche di una questione di sicurezza soprattutto quando bisogna affrontare una emergenza. «Nelle ultime settimane – fa notare il rappresentante della montagna per Fratelli d’Italia Piemonte Fulvio Chilò – proprio lungo la Panoramica si sono verificati purtroppo alcuni incidenti. E chi ha lanciato l’allarme si è trovato in difficoltà nel trovare “campo” con il cellulare per avvisare soccorritori e forze dell’ordine».
C’è chi addirittura è dovuto scendere fino a località Bellavista per riuscire a mettersi in contatto con un numero di emergenza e spiegare la situazione.

LEGGI ANCHE: Ciclista muore d’infarto dopo essere salito alla Panoramica Zegna

I soccorsi

«La Provincia di Biella – riprende Chilò – dovrebbe iniziare a far sentire la propria voce con i gestori telefonici. Non dimentichiamo che proprio lungo la Panoramica ci sono i ripetitori per i telefonini e per assurdo alcune zone sono completamente in ombra, non hanno segnale. Oltre che un disservizio è anche una questione di sicurezza. Si rischia di perdere minuti preziosi per chiedere aiuto mentre magari ci sono feriti. Per fortuna gli incidenti capitati in quest’ultimo periodo hanno visto le persone cavarsela con pochi giorni di prognosi…».

Le richieste

Altro aspetto riguarda il soccorso a persona. «E’ capitato in passato – ricorda Chilò – che qualche cercatore di funghi si perdesse in zona. Pur avendo il cellulare con sè non era riuscito a chiedere aiuto perchè appunto non c’era un segnale. Mi auguro davvero che l’ente preposto, ovvero la Provincia di Biella, faccia qualcosa per evitare che continui questo disservizio. In fondo se le compagnie telefoniche installano antenne ripetitori proprio sulla montagna, quanto meno dovrebbero garantire la copertura dell’intera area e non solo dove fa comodo…»

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *