Attualità Borgosesia e dintorni -

Polemica sul pellegrinaggio del basket: “Assurdo chiedere la grazia per vincere le partite”

Dura presa di posizione da parte di un assessore di Pray.

Polemica sul pellegrinaggio del basket: “Assurdo chiedere la grazia per vincere le partite”. Dura presa di posizione da parte di un assessore di Pray.

Polemica sul pellegrinaggio del basket: “Assurdo chiedere la grazia per vincere le partite”

“Chiedere la grazia per vincere le partite? Ma dove siamo finiti? Non c’è limite alle assurdità!” E’ l’assessore di Pray Massimo Platini in un post su Facebook (scritto ovviamente a titolo personale, non come rappresentante dell’amministrazione) a criticare l’iniziativa che ha riunito giocatori e tecnici della Gessi basket assieme a tifosi e anche all’amministrazione comunale di Borgosesia, guidata dal sindaco Paolo Tiramani. Un’iniziativa tanto insolita che ha anche attirato l’attenzione della Rai, che ha inviato una truope del Tg2.

“Non è così che si manifesta la fede”

Ma Platini non condivide, e non le manda a dire: “Penso al misero pellegrinaggio al santuario del Santissimo Crocefisso di Boca… che ha visto come protagonisti gli atleti e i dirigenti della squadra di basket di Borgosesia. Accompagnati dal sindaco bardato dalla fascia tricolore. Trovata mediatica? Penso piuttosto a una errata interpretazione del ruolo istituzionale, ad un errato modo di manifestare la fede”. Del resto, Platini non è l’unico ad aver trovato fuori luogo l’idea del pellegrinaggio.

 

Un Commento

  • Roberto ha detto:

    Mah! Non conosco esattamente se le motivazioni che hanno spinto quegli atleti ad intraprendere il pellegrinaggio al santuario siano soltanto quelle che hanno indignato l’assessore, ma in questi tempi di fede tiepida o assente, credo che recarsi a pregare econfidare nel divino, sia sempre positivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *