Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Prato Sesia premia gli “angeli” impegnati nell’emergenza Covid | LE FOTO
Attualità Novarese -

Prato Sesia premia gli “angeli” impegnati nell’emergenza Covid | LE FOTO

La cerimonia in piazza, alla presenza di diverse autorità.

Prato Sesia

Prato Sesia ringrazia le persone che durante la fase più acuta dell’emergenza sanitaria sono state al servizio degli altri.

Prato Sesia, la cerimonia

Un momento insieme per ringraziare tutte le persone che si sono impegnate per gli altri durante la fase più critica dell’emergenza Covid: così Prato Sesia premia gli “angeli del soccorso”. Sabato pomeriggio, in piazza Rolando, i mezzi dei soccorritori hanno fatto da corona al palco sul quale, dopo una presentazione della varallese Piera Mazzone, il consigliere regionale Federico Perugini, la vicepresidente della Provincia di Novara Michela Leoni, i sindaci dei comuni vicini Vito D’Aguanno e Flavio Minoli, presenti anche i rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri e dell’Unione montana, sono intervenuti per ringraziare sia i soccorritori sia la gente che, mantenendosi ligia alle regole, ha contribuito essa stessa a raggiungere nel modo migliore l’uscita dall’emergenza.

Fai scorrere le immagini per vedere tutte le fotografie

Le premiazioni

Il sindaco Alberto Boraso ha poi condotto la lunga serie di premiazioni, che ha visto salire sul palco i Vigili del fuoco, la Croce rossa, la Protezione civile, l’Aib, l’unità cinofila, la Polizia locale, la Caritas; il medico di famiglia Mauro Terzano; le persone che hanno realizzato e donato al Comune le prime mascherine; i rappresentanti di aziende alimentari e della ristorazione che hanno fornito cibo a chi ne aveva bisogno e un’azienda pratese che si è occupata di sanificazione; la Pro loco e i volontari del Centro incontro Carlo Polo.

I flashmob

Premi anche per coloro che hanno spronato la gente a cantare dai balconi e a chi ha dato vita al gruppo Facebook “Stiamo a casa Valsesia”, realtà importanti per offrire compagnia e svago nei giorni di confinamento; infine, agli amministratori e ai dipendenti comunali, nessuno dei quali, pur potendo, ha voluto stare a casa. Un ringraziamento del sindaco anche alla consorte, che lo ha supportato in momenti in cui era forte il rischio di perdere la lucidità.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *