Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Premio Zanni alla Fondazione Valsesia: ecco perché
Attualità Borgosesia e dintorni -

Premio Zanni alla Fondazione Valsesia: ecco perché

«Il sodalizio, in breve tempo, è divenuto punto di riferimento concreto e simbolo ideale della terra valsesiana».

Premio Zanni 2021

Premio Zanni alla Fondazione Valsesia: «Ha dimostrato da subito competente attenzione al territorio, nella sua globalità».

Premio Zanni alla Fondazione Valsesia

Anche quest’anno, malgrado le restrizioni, durante il Carnevale è stato consegnato il premio “Giovanni Franco Zanni – Borgosesia la meja cità” che dal 1987 premia una persona o una associazione che ha dato lustro alla città. E quest’anno la scelta ha premiato la solidarietà, individuando un ente no profit che in pochissimo tempo si è ritagliato uno spazio significativo nel tessuto sociale locale: la Fondazione Valsesia onlus. Al sodalizio si deve il coordinamento di tanti progetti e raccolte fondi, sia a favore della sanità (nell’ultimo anno le iniziative per dotare l’ospedale di Borgosesia di attrezzature e materiali fondamentali per le cure e la prevenzione contro il Covid) che per altre realtà del territorio.

Le motivazioni

La motivazione sintetizza tutti gli elementi che caratterizzano Fondazione Valsesia: «Dinamica, laboriosa e intraprendente realtà a beneficio della nostra terra in tutte le sue declinazioni. Giovane ma già pienamente inserita nell’ambiente sociale cittadino e valligiano, ha dimostrato da subito competente attenzione al territorio, nella sua globalità: dalla sfera sociale a quella culturale, dall’impegno a sostegno di imprese e progetti all’aiuto concreto in situazioni di disagio e di necessità, non ultimo nel difficile periodo pandemico. Sodalizio che, pur in breve tempo, è divenuto punto di riferimento concreto e simbolo ideale della terra valsesiana, dove fonda le proprie radici con l’opportuno sostegno, indispensabile per nutrire il presente e far germogliare il futuro».

La cerimonia

A ricevere il premio la presidente di Fondazione Valsesia, Laura Cerra, insieme ad altri rappresentanti del consiglio d’amministrazione: il vice Davide Franchi, il segretario Dorino Locca, e i consiglieri Gualtiero Canova, Emanuela Buonanno e Piera Goio. Il riconoscimento è stato consegnato dal Peru e Gin (Carlo Minoli ed Elisa De Giorgi) e dal presidente del comitato Marco Canuto.
E’ stata una premiazione anomala, che non ha potuto avvenire durante il pranzo ufficiale del Mercu Scurot come accade ogni anno. Le restrizioni per l’emergenza sanitaria hanno costretto ad annullare quasi tutte le manifestazioni legate alla giornata di chiusura del carnevale cittadino (oltre al premio Zanni si è salvato solo il testamento del Peru), e così la consegna del riconoscimento non ha potuto essere pubblica. Il video della cerimonia, avvenuta nella sede del comitato, è disponibile sui canali social del carnevale di Borgosesia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *