Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Primo matrimonio alla capanna Margherita
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Primo matrimonio alla capanna Margherita

La spesa della pratica varia tra i 500 e i 1.000 euro. Domani il "sì" di una coppia lombarda

tornare nei rifugi

Primo matrimonio domani il primo “sì” alla capanna Margherita. Fino al 2.021 è stato siglato un accordo tra il Comune di Alagna, il Cai, e il suo gestore per la celebrazione del rito civile

Primo matrimonio ai 4.554 metri della punta Gnifetti

Domani il primo matrimonio alla capanna Margherita. L’idea lanciata dal sindaco Roberto Veggi diventa realtà. Sarà una coppia lombarda a pronunciare il primo “si” a 4.554 metri. E un’altra celebrazione è prevista a fine luglio. La condizione per tutti è salire a piedi, quindi in questo fine settimana sposi, testimoni e celebrante si metteranno in cammino. «Si parte – conferma il sindaco Roberto Veggi -. E’ un progetto a cui abbiamo creduto e finalmente si realizza». In questi mesi diverse le richieste di informazioni arrivate in municipio. Fino al 2.021 è stato siglato un accordo tra il Comune di Alagna, sul cui territorio insiste il rifugio, il Cai, proprietario della struttura, e il suo gestore per la celebrazione del rito civile. Domenica Veggi non dovrà salire alla Margherita: «La coppia ha un proprio celebrate, ho firmato la delega. Ma sono comunque a disposizione. Tutti gli introiti rimarranno al Comune». E adesso si aspetta anche la prima coppia straniera. Il matrimonio più alto d’Europa potrebbe essere davvero una attrazione. Una prima unione, anche se informale, era avvenuta nel 2016, ma in quel caso le firme sugli atti ufficiali erano state fatte in municipio. La spesa della pratica varia tra i 500 e i 1.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *