Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Quarona ricorda Ottavio Festa Bianchet: a lui il “babbio” 2016
Attualità Borgosesia e dintorni -

Quarona ricorda Ottavio Festa Bianchet: a lui il “babbio” 2016

Per quasi sessant'anni l'imprenditore era stato presidente dell'asilo infantile "Gaetano Zuccone".

Quarona ricorda Ottavio Festa Bianchet: per quasi 60 anni è stato presidente dell’asilo “Zuccone” e per i suoi meriti fu premiato con il “babbio d’argento” nel 2016. E’ morto due settimane fa.

Quarona ricorda Ottavio Festa Bianchet, imprenditore appassionato di montagna

Una vita per la sua azienda, per la montagna che amava ma anche per il suo paese, Quarona. Ottavio Festa Bianchet, scomparso un paio di settimane fa a 90 anni, nel 1959 è stato nominato presidente dell’asilo infantile “Gaetano Zuccone”. E proprio lui, «per l’impegno e la dedizione», aveva ricevuto due anni fa il “Babbio d’argento”, riconoscimento con cui la Pro loco quaronese premia annualmente una persona o un’associazione, che con la sua attività dà lustro al paese. Alla consegna, Festa Bianchet aveva sottolineato l’importanza per il paese dell’asilo “Zuccone”, una «istituzione nata alla fine del 1800 che ha permesso a moltissimi quaronesi di crescere e formarsi, arrivata sino a ospitare novanta alunni, che ha proseguito sino al 1990 sotto l’insegnamento delle suore Francescane Angeline e successivamente con l’impegno di tante famiglie».

La passione per la montagna e l’impegno nel Cai

Profondo era il legame con la montagna, una passione che coltivava sin dalla gioventù tanto da iscriversi giovanissimo al Club alpino italiano: era il decano dei soci della sezione di Varallo, con la tessera datata 1939. Anche per questo, a marzo, era stato chiamato a presiedere l’assemblea sezionale. L’interesse per la montagna racchiudeva tutte le sue componenti, dall’alpinismo all’escursionismo, e fra gli impegni assunti c’era anche la presidenza dell’associazione “Amici delle guide” di Alagna. Ancora in estate, prima che le condizioni di salute si aggravassero, non aveva rinunciato alle camminate in montagna, partendo da Rima il paese della val Sermenza al quale era molto legato.

La “Lora & Festa” fondata dal padre nel 1926

Il nome di Festa Bianchet è legato alla filatura “Lora & Festa”, fondata nel 1926 dal padre Giacomino insieme ad Alfredo Lora Lamia. L’azienda tessile ebbe sede a Borgosesia, sino agli anni Settanta in piazza Moscatelli sul retro del teatro Sociale, e in tempi più recenti nell’area industriale di regione Torame al confine con Serravalle. La “Lora & Festa” ha cessato l’attività qualche anno fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente