Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Roasio emergenza incidenti per gli animali selvatici
Attualità Gattinara e Vercellese -

Roasio emergenza incidenti per gli animali selvatici

Gli attraversamenti improvvisi hanno causato diversi sinistri.

roasio emergenza

Roasio emergenza animali selvatici: si sono verificati diversi incidenti.

Roasio emergenza animali

Ancora tanti animali selvatici nella zona di Baraggia a Roasio. Nei giorni scorsi ci sono stati diversi incidenti, alcuni causati dall’attraversamento improvviso di animali. La Provincia di Vercelli ha pubblicato il “Piano di controllo demografico della popolazione di cinghiali” i per il periodo 2019 – 2024. La Provincia sta attivando per trovare una soluzione alla questione. L’incremento particolarmente incisivo dei cinghiali era già emerso nelle scorse settimane nella zona del Lungo Sesia. Nei giorni scorsi un’automobilista che percorreva la zona tra Ghislarengo e Arborio si era imbattuta in un piccolo gruppo di bestie selvatiche e per un soffio non aveva rischiato di essere coinvolta in un incidente.

Incidente in moto

L’attraversamento improvviso di un animale selvatico potrebbe essere la causa dell’incidente che si è verificato venerdì scorso lungo la provinciale tra Buronzo e Castelletto Cervo. Secondo quanto si apprende, l’altro giorno un motociclista si sarebbe scontrato con un animale selvatico. Nell’impatto sarebbe stato sbalzato dalla propria moto riportando non poche conseguenze, tanto che i soccorritori lo hanno trasportato in ospedale in codice giallo.
Questa non è la prima volta che si verificano fatti simili in Baraggia.

Attraversamenti improvvisi

I Comuni di Buronzo e Balocco hanno già sollevato la questione. Anche Roasio è attenta alla vicenda. «Purtroppo dobbiamo constatare che molti incidenti avvengono a causa dell’attraversamento improvviso di cinghiali o caprioli mettendo in serio pericolo gli automobilisti», ha spiegato il sindaco Gianmario Taraboletti. E sempre a Roasio bisogna registrare ancora lamentele per gli spari dei cacciatori a poca distanza dalle case.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente