Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Serravalle arrivate nuove telecamere che leggono anche la targa
Attualità Serravalle e Grignasco -

Serravalle arrivate nuove telecamere che leggono anche la targa

Entrano in azione altri dieci occhi elettronici fra il centro e le frazioni.

Serravalle riqualifica

Serravalle arrivate nuove videocamere: ora sono complessivamente 23 e cinque sono in grado di rilevare le targhe.

Serravalle arrivate le nuove telecamere

Nuovi occhi elettronici in azione a Serravalle. Si sono conclusi di recente gli interventi per l’implementazione delle telecamere che monitorano il centro cittadino e le frazioni. «Le telecamere che sono state aggiunte a quelle già presenti sono 10 – spiega il consigliere Maurizio Boca che sta seguendo da vicino la questione -. In totale ne abbiamo 23, che sono divise in questo modo: 18 sono panoramiche e riprendono parchi giochi, scuole (sia per Serravalle che per Bornate) sino alle zone più sensibili del centro cittadino e le entrate delle frazioni. Ci sono poi 5 dispositivi di letture targhe di tutte le auto che passano».

LEGGI ANCHE: Prato Sesia potenzia la vigilanza con nuove telecamere

Le targhe

Questi ultimi occhi elettronici sono particolari. «Sono collegati alla Motorizzazione civile e segnalano la mancata presenza di assicurazioni e revisioni ma non solo – precisa Boca -. Nel caso di passaggio di auto sospette viene anche inserita una targa; il dispositivo manda un segnale sul telefonino della polizia municipale, segnalando la particolarità del veicolo in transito. Questi strumenti sono quindi particolarmente utili non solo per rendere sicuro il territorio ma anche per le forze dell’ordine».

I lavori

Gli interventi di posa dei nuovi occhi elettronici sono stati recentemente completati. «Gli addetti incaricati devono ancora fare qualche controllo ma l’impianto è completamente in funzione – prosegue il consigliere -. La nostra polizia locale ha redatto il progetto che è stato mandato al Ministero degli Interni che ha vagliato molteplici altre proposte. La nostra idea di sorveglianza è una di quelle più apprezzate e ha quindi ricevuto un contributo che si quantifica nell’80 per cento sulla somma totale dell’impianto». E probabilmente nei prossimi mesi ci sarà un ulteriore intervento per quanto concerne la sicurezza locale. «Se ci fosse possibilità di implementare il discorso l’anno prossimo, saremmo davvero molto felici di farlo – conclude Boca -. Per ora non possiamo che essere soddisfatti di quanto realizzato sino ad oggi».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *