Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > ‘’Slow Christmas’’ a Romagnano: 10 mila visitatori, il bilancio di un successo
Attualità Novarese -

‘’Slow Christmas’’ a Romagnano: 10 mila visitatori, il bilancio di un successo

L’evento ha ampiamente superato le aspettative degli organizzatori

Un successo straordinario per la seconda edizione di Slow Christmas e dello street food “Assaggia Italia”, eventi che hanno animato le vie di Romagnano. Nei due giorni della manifestazione sono state circa 10 mila le persone che hanno raggiunto il paese.

«È stato bello vedere il paese invaso da tante persone provenienti da tutta la provincia e anche da fuori – commentano l’assessore Alessandro Carini e la consigliera Monica Felappi -. Soprattutto siamo contenti di aver portato  in piazza i romagnanesi. In molti hanno detto che non avevano mai visto così tanta gente per le strade per un evento di festa. Già lo scorso anno la manifestazione aveva avuto successo, ma quest’anno abbiamo superato ogni aspettativa».

Ottimo riscontro anche per quanto riguarda la solidarietà: il vincitore del concorso “indovina il peso della toma”, indetto per raccogliere fondi da destinare alle attività della biblioteca è stato Roberto Zoia, che ha azzeccato i 4 chili e 215 grammi del formaggio. Con l’iniziativa sono stati raccolti 118 euro, mentre Zoia si è portato a casa la toma.

Apprezzati i vari eventi, soprattutto quelli dedicati ai bambini. Nella posta di Babbo Natale, dove nevicava, con gli elfi sono state spedite quasi 300 letterine (molti non sono riusciti a scriverle), applauditissimi i Fratelli Maraviglie e i ragazzi del parkour, presi d’assalto i pony del ASD Horse Time per una cavalcata. Apprezzatissimi i truck food di qualità che hanno proposto pietanze di diverse regioni d’Italia. «A testimoniare il grande successo il fatto – spiegano gli amministratori – che alcuni truck alle 17 di domenica avevano già finito alcuni piatti. Molto apprezzata la qualità dei prodotti rispetto, a sentire di alcuni, di altre manifestazioni del genere». 

Se nella piazza centrale si sono svolte le animazioni ed è stato creato lo spazio per lo street food, le vie laterali hanno accolto quasi un centinaio di bancarelle. «In diversi ci hanno dato una mano. Un ringraziamento ad Alto Piemonte Experience, a tutte le associazioni e le aziende che hanno contribuito e a tutte quelle persone che non vogliono essere citate ma senza le quali non avremmo potuto creare questo evento».

Articolo precedente
Articolo precedente