Seguici su

Attualità

Varallo, auguri speciali per il compleanno di don Luigi Pozzi, ospite di Casa Serena

Sindaco e prevosto hanno fatto visita all’ex storico parroco di Valmaggia, Morca e Vocca.

Pubblicato

il

Varallo, auguri speciali per il compleanno di don Luigi Pozzi. L’anziano sacerdote ora è a Casa Serena.

Varallo, auguri speciali a don Luigi Pozzi

Auguri speciali da parte del sindaco e del parroco di Varallo a don Luigi Pozzi. Il sacerdote – che fino al 2020 è stato per oltre quarant’anni, guida spirituale di Valmaggia, Morca e Vocca – è attualmente ospite a Casa Serena. Nel 2021, dopo che per motivi di salute aveva dovuto allontanarsi a malincuore dalle sue amate parrocchie per entrare, dopo il ricovero ospedaliero, nella struttura diocesana della Pia Casa della Divina Provvidenza di Novara, aveva fatto ritorno in Valsesia: gli acciacchi e l’età avanzata non avevano permesso il suo ritorno nella casa parrocchiale di Valmaggia dove aveva abitato per tanti anni, ma il sacerdote si era stabilito in centro a Varallo dove ha recuperato l’allegria e lo spirito che ancora lo accompagnano, da qualche mese a questa parte, durante le sue giornate nella struttura per anziani di via Brigate Garibaldi.

E con il sorriso e il buon umore ha accolto nella mattinata di lunedì anche il sindaco Pietro Bondetti e il prevosto don Roberto Collarini. «Don Luigi era molto contento della nostra visita – racconta Bondetti -. Lo conosco da tanti anni, sempre allegro, gioviale. Ha fatto tantissimo per le parrocchie che ha guidato per oltre quarant’anni. È veramente da ammirare».

Ha compiuto 92 anni

Originario di Seregno, in Brianza, Luigi Pozzi già religioso camilliano, fu ordinato prete nel 1956 dall’allora vescovo di Padova, monsignor Girolamo Bortignon. Primo di sette figli, ebbe la vocazione quando era ancora molto giovane e portò sempre avanti la sua passione per i libri e per il sapere. Svolse il primo incarico a Castellanza nel Varesotto, dove fu economo e insegnante dei futuri fratelli religiosi laici, nel frattempo studiò medicina. Svolse poi il suo ministero di religioso e di prete accanto ai più poveri e sofferenti quando fu inviato all’ospedale Cardarelli di Napoli, poi in una casa di riposo di Messina e infine nell’ospedale civile di Taranto.

Nel 1979 fu assegnato alla Diocesi di Novara e venne nominato parroco di Valmaggia, Morca e Vocca. Nel 2019 ha raggiunto i 40 anni di guida spirituale nelle tre località valsesiane, che il 20 giugno 2021 lo hanno festeggiato, con una messa solenne nella chiesa pievana di Vocca, per i suoi 65 anni di sacerdozio

A dicembre ha compiuto 92 anni e ora trascorre le sue giornate in modo sereno, nella preghiera. Ma a tenergli compagnia, come lui ricorda sempre con il sorriso, «oltre al Signore, la scienza e la tecnologia», le sue grandi passioni di sempre.

In foto don Luigi Pozzi con il sindaco Pietro Bondetti e il parroco don Roberto Collarini

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *