Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Varallo Vecchio manda al rogo la Veggia Pasquetta: le foto

Annullata la giornata di festa, ma in gran segreto la madre di Marcantonio è stata bruciata sul greto del Mastallone.

Rispettata la tradizione a Varallo Vecchio: al rogo una Veggia Pasquetta con super Green pass da 8 dosi

Varallo Vecchio manda al rogo la Veggia Pasquetta

Anche quest’anno la “Veggia Pasquetta” è finita al rogo. In gran segreto, fino a quando la consueta sagoma dell’anziana madre di Marcantonio non è stata scorta da chi passeggiava su ponte Antonini, il comitato dei “Dughi” ha realizzato il fantoccio che, tradizionalmente, viene bruciato il 6 gennaio.

Il tutto nello scrupoloso rispetto di tutte le misure sanitarie e con un pubblico esiguo e distanziato che ha osservato il rogo dal ponte.

Anche la Veggia aveva il Super green pass

Mantenendo lo spirito dell’evento la “Veggia Pasquetta” è bruciata tenendo tra le mani il suo falso green pass che attestava l’assunzione già dell’ottava dose.

Tuttavia i sotterfugi della madre di Marcantonio non sono stati sufficienti per scongiurare l’annullamento di tutti gli eventi del carnevale dei Dughi, almeno fino al 31 gennaio.

Annullati tutti gli eventi di gennaio

«Dato l’evolversi della situazione epidemiologica – spiega il Comitato – siamo costretti a sospendere tutte le manifestazioni in programma fino al 31 gennaio. Annullata quindi la distribuzione di “Polenta e tapelucco” che avrebbe dovuto tenersi domenica 16 gennaio e la “Cena della paella” in programma per sabato 29 gennaio.

Ringraziamo comunque tutti per l’affetto che ci viene dimostrato e diamo appuntamento a quando la serenità e l’allegria che costituiscono lo spirito del carnevale torneranno a far volare i nostri pensieri oltre il brutto periodo che stiamo attraversando».

Se la situazione sanitaria migliorerà, il primo appuntamento del gruppo è previsto per sabato 19 febbraio con la “Cena delle ossa” all’interno della sede del comitato (ex Bristol). Si proseguirà poi con il “Giro della legna” nella giornata di sabato 26 e la distribuzione della paniccia per il giorno successivo e infine la “Giornata della Resga” prevista per domenica 27 marzo.

Cristian Calzino è il nuovo dugo

Il comitato attenderà quindi la prima occasione per presentare al pubblico il nuovo Dugo.

A prendere il posto di Fabio Alberti è infatti Cristian Calzino, mentre la Duga è nuovamente Aurora Miglio. Compongono il seguito Serena Ratti con Simone Patrioli e Giorgia Miglio con Matteo Malvestito.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Un Commento

  • Pietro Cozzi ha detto:

    Complimenti all’organizzazione che, considerando i tempi di pandemia, ha voluto annullare tutte le manifestazioni di gennaio, pur ricordando di bruciare la Vegia, con l’aiuto del Vicesindaco BONDETTI.
    Tutti speriamo di incontrare un febbraio più sano che permetta anche di celebrare la ghiotta “Cena delle ossa “.
    Un saluto al nuovo Dugo Cristian e alla Duga Aurora, augurando a tutti BUON CARLAVE !!
    Pietro Cozzi da Camasco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.