Seguici su

Attualità

Concerto dei Cantores Mundi per celebrare i 60 anni di musica

Serata a Borgosesia, proposti anche brani del maestro Mino Bordignon, direttore per 45 anni.

Pubblicato

il

Concerto dei Cantores Mundi per celebrare i 60 anni di musica. Serata a Borgosesia, proposti anche brani del maestro Mino Bordignon, direttore per 45 anni.

Concerto dei Cantores Mundi per celebrare i 60 anni di musica

Un concerto per celebrare i i 60 anni di attività. I Cantores Mundi si sono esibiti sabato nella chiesa di Sant’Antonio a Borgosesia per festeggiare l’anniversario. Era infatti il 1961 quando Mario Casagrande, Pino Genesi e Poldo Ferracin, tenevano a battesimo i Cantores Mundi, nati sulla scia della Corale Alpina di Borgosesia diretta da padre Bollati.

La corale alpina

Da allora, la formazione corale non si è più fermata, ampliandosi nell’organico, aprendo alle voci femminili (nel 1981), perfezionando e completando il proprio repertorio e portando classe e professionalità in centinaia di concerti.

Il concerto con i brani dello storico maestro

Così è accaduto sabato nell’ambito dei festeggiamenti per il sessantesimo. Nella chiesa di Sant’Antonio, sotto la direzione di Mara Colombo, e accompagnati al pianoforte da Bruno Tasso, i Cantores Mundi hanno spaziato attraverso brani di Mendelssohn-Bartholdy, Bartok, Schubert, Brukner, Saint-Saen, Rachmaninov, Gjeilo, per concludere con una serie di composizioni firmate da Mino Bordignon che dei Cantores fu direttore per oltre 45 anni.

Il concerto ha suggellato la settimana di festeggiamenti che si è concretizzata con l’apertura della mostra “60 anni di Coro” nel teatro Pro loco con fotografie, documenti e materiali audiovisivi che ripercorrono la storia dei Cantores. Sempre alla Pro loco, ieri pomeriggio, il coro ha chiuso con una “prova aperta”.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *