Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Affettato con puntine da disegno: bocconi killer a Trivero
Cronaca Sessera, Trivero, Mosso -

Affettato con puntine da disegno: bocconi killer a Trivero

Un ritrovamento decisamente preoccupante per i proprietari di cani.

affettato con puntine

Affettato con puntine da disegno: i cani nel mirino a Trivero.

Affettato con puntine per i cani

Allarme su Facebook a Trivero per un ritrovamento decisamente preoccupante: «Attenzione, trovata palla di mortadella e chiodi… maledetti». In foto, un affettato spezzettato con vicino alcune puntine da disegno. A quanto risulta dalla segnalazione, ha tutto l’aspetto di un’esca per fare del male a qualche cane, che rischiava di inghiottire il boccone di affettato assieme agli oggetti appuntiti che gli avrebbero devastato lo stomaco. Il boccone è stato trovato nella zona di Giardino, e già segnalato. Ovviamente il post è stato condiviso, ad avvisare i proprietari di animali che risiedono nella frazione di Valdilana o hanno occasione di passare di lì con il proprio animale.

I gattini

Un episodio che, sempre nel Triverese, riporta alla memoria quanto accaduto in frazione Barbero, luogo di un altro gesto contro gli animali domestici. Nel mese di agosto del 2019, come si ricorderà, erano stati trovati due gattini nei cassonetti della spazzatura. A scoprire i due animali abbandonati sono stati alcuni residenti della frazione, che una sera avevano sentito alcuni miagolii provenire proprio dall’area dove si trovano i cassonetti. E guardando dentro alla campana del vetro erano stati notati due gattini di pochi giorni che chiedevano aiuto.

I vigili del fuoco

L’unica soluzione era chiamare i vigili del fuoco del distaccamento di Ponzone: una squadra si era precipitata sul posto e con non poche difficoltà gli operatori erano riusciti a recuperare i due animali. Uno dei due gattini era morto, mentre l’altro era sopravvissuto per un giorno, ma alla fine non ce l’aveva fatta nemmeno lui. E dire che una donna del paese, colpita da questa triste storia, aveva deciso di adottarlo e di averne cura assieme alla sua gatta. Adesso il boccone “chiodato” trovato l’altro giorno sembra un gesto a voler prendere di mira soprattutto i cani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente