Seguici su

Cronaca

Bar e aziende facevano lavorare i dipendenti in nero

Pubblicato

il

Bar con dipendenti in nero, aziende con lavoratori pagati con rimborso spese. E’ quanto ha scoperto la Guardia di Finanza.

Bar con dipendenti in nero, aziende con lavoratori pagati con rimborso spese. Sono alcuni dei casi individuati dalla Guardia di Finanza di Vercelli nel solo mese di gennaio, grazie  a una collaborazione con la direzione territoriale del Lavoro di Vercelli. La Guardia di Finanza ha controllato un’azienda  che nel periodo compreso tra il 2011 ed il 2015, ha assunto irregolarmente cinque lavoratori a cui venivano somministrate delle somme di denaro a titolo di “rimborso spese”, pari a circa 60.000 euro, per mascherare degli importi che dovevano invece far parte del normale stipendio e quindi soggetti a tassazione.
Un altro controllo ha permesso di constatare che un bar-tabaccheria della provincia, nel 2014, ha avuto alle dipendenze tre persone di cui una completamente “in nero” e due  irregolarmente assunte. I dipendenti lavoravano, infatti, a tempo pieno pur avendo un contratto part-time.
Le Fiamme Gialle vercellesi hanno scoperto, altresì, un altro bar del centro, gestito da cittadini cinesi, che aveva alle dipendenze un lavoratore rimunerato completamente “in nero”.  
Alle tre aziende sono state contestate ritenute non versate per un oltre 15.400 euro, elementi positivi di reddito non dichiarati per circa 25.000 euro, un’IRPEF evasa di 5.800 ed un’Iva dovuta di 5.500 euro, che dovranno versare ai competenti uffici unitamente alle relative sanzioni.