Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > «Ciao Yoan, ora sei una stella in cielo»: tanti ricordi per il giovane di Cureggio ucciso a coltellate
Cronaca Sessera, Trivero, Mosso -

«Ciao Yoan, ora sei una stella in cielo»: tanti ricordi per il giovane di Cureggio ucciso a coltellate

Foto e messaggi per non dirmenticare il ragazzo rimasto vittima di un omicidio l'altra notte a Comignago.

yoan leonardi

«Ciao Yoan, ora sei una stella in cielo»: tanti ricordi per il giovane di Cureggio ucciso a coltellate. Sono numerosi i messaggi che amici e parenti stanno lasciando sulla pagina Facebook di Yoan Leonardi, il ragazzo ucciso dall’amico Alberto Pastore nella notte tra domenica 25 e lunedì 26 agosto. 

«Ciao Yoan, ora sei una stella in cielo»: tanti ricordi per il giovane di Cureggio ucciso a coltellate

Un raptus dopo un litigio e l’uccisione del suo amico. Una storia che sconvolge e ha messo in ginocchio l’intera comunità di Cureggio dove risiedevano i due ragazzi protagonisti della vicenda. E ciò che ha colpito in molti non è stato solo il gesto dell’aggressore ma anche l’uso dei social per spiegare quanto compiuto. Poco dopo la drammatica vicenda infatti Alberto Pastore ha pubblicato sui social un post e un video dove si scusava e dava la colpa al coetaneo. 

Ricordi

Ed ora proprio sui social iniziano ad essere pubblicate foto, frasi e ricordi del ragazzo ucciso. «Grazie per tutti questi bei momenti che abbiamo passato insieme, a andare in bicicletta, a fare capanne, a giocare a pokemon. La vita è ingiusta! Ti amo cugino, non ti dimenticherò mai », scrive una utente. «Questa sera si è accesa una nuova stella in cielo», si legge poco sopra.

Foto tratta da Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente