Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Coggiola auto urta due ciclisti: interviene l’ambulanza
Cronaca Sessera, Trivero, Mosso -

Coggiola auto urta due ciclisti: interviene l’ambulanza

La vettura cercava di sorpassare un gruppetto di bikers.

scontro tra auto

Coggiola auto urta due ciclisti: interviene l’ambulanza. La vettura cercava di sorpassare un gruppetto di bikers.

Coggiola auto urta due ciclisti: interviene l’ambulanza

Inavvertitamente ha urtato due ciclisti che stavano transitando da Coggiola. I biker sono stati recuperati da una ambulanza senza per fortuna riportare gravi conseguenze. L’incidente è avvenuto sabato 19 giugno al mattino a Coggiola, lungo la via per Crevacuore. Una donna di circa 40 anni alla guida della sua auto nel tentativo di superare un gruppetto di ciclisti che stava transitando lungo la strada, ne ha urtati due (o uno, che poi è finito contro l’altro) facendoli cadere.
LEGGI ANCHE: Bambino di 7 anni muore sotto gli occhi del papà: investito da una moto mentre era in bici

Solo qualche escoriazione

I bikers si sono rialzati seppur doloranti per la botta ricevuta e il colpo con l’asfalto. Inoltre è stato necessario far intervenire l’ambulanza del 118 che ha proceduto al trasporto dei feriti, non gravi, in ospedale al “Degli Infermi” di Biella. Qui sono stati medicati ricevendo le dovute cure al pronto soccorso per poi essere dimessi nell’arco della giornata.

4 Commenti

  • pippo ha detto:

    sarebbe ora che vengano multati anche i ciclisti, che sono sempre più indisciplinati.viaggiano accoppiati senza badare se arriva qualcuno da dietro. non è sempre colpa degli automobilisti.

  • angelo ha detto:

    anche i ciclisti dovrebbero avere più rispetto x chi viaggia x la strada non andare appaiati o in tre affiancati. già il sabato e domenica noi che abitiamo in queste zone siamo tartassati dai motociclisti e mi sembra che vada già bene poi trovi sciami di ciclisti ,sarebbe ora che le forze dell’ordine tanto integerrimi con i bar durante il covid facessero uguale con queste persone

  • Gustavo ha detto:

    Il 99% di quelli che si mettono in strada con una bici, andrebbero riportati a studiare il codice della strada e educazione civica. Scendono dall’auto e salgono sulla bici e si trasformano in perfetti idioti. Un po’ come chi va in moto credendo sempre di essere in pista. Multe salate per i pedalatori ignoranti.

    • Speranza Chimera ha detto:

      Il codice della strada lo conoscono, il fatto è che sbagliano “ben sapendo di sbagliare”.
      Basterebbe “toccargli il portafogli” in modo esemplare ogni volta che sgarrano, poi gli passa la voglia.
      Ormai l’unico deterrente per tutto è la paura di perdere denaro (altro che illudersi col rispetto e col buonsenso…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *