Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Escursionisti dispersi a Piode e Boccioleto: interviene l’elicottero
Cronaca Varallo e Alta Valsesia -

Escursionisti dispersi a Piode e Boccioleto: interviene l’elicottero

Doppio intervento in breve tempo per i vigili del fuoco di Varallo.

escursionisti dispersi

Escursionisti dispersi in alta Valsesia: due interventi in breve tempo per i vigili del fuoco di Varallo.

Escursionisti dispersi: il salvataggio

Due operazioni in breve tempo per i vigili del fuoco di Varallo, con il supporto dell’elicottero Drago 84 decollato da Malpensa. Alle 13 di mercoledì 16 settembre, nella località Fervento di Boccioleto un escursionista ha perso il sentiero durante il percorso di rientro. La squadra a terra, in contatto telefonico con il disperso, è riuscita a circoscrivere la zona per fornire le coordinate agli operatori sull’elicottero. Una volta individuato l’uomo sul versante della montagna, gli operatori si sono calati con il verricello e l’hanno tratto in salvo.

LEGGI ANCHE: Esce per una passeggiata e scompare nel nulla: si cerca ovunque

Il secondo recupero

A operazione ancora in corso, la sala operativa ha ricevuto una seconda richiesta dello stesso tipo. L’uomo disperso si trovava in zona alpe Meggiana, a Piode. L’elicottero ha quindi lasciato la prima persona soccorsa in un luogo sicuro per poi decollare alla volta di Piode. Una volta sul posto, gli operatori hanno individuato rapidamente la persona in difficoltà e l’hanno soccorsa.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

3 Commenti

  • alessandro belviso ha detto:

    non si capisce perchè adesso chiunque possa farsi un giro in elicottero gratis. lasciate che si arrangino, quando chiamano gli si dice di andare a fan…o telefonare alla mamma, come si fa a perdersi all’alpe Meggiana che una prateria? lo fanno apposta, fanno un giretto e poi aiuto, non so dove sono, magari col sentiero a 100 mt. ma il soccorso alpino è diventato un servizio taxi per coglioni? gli elicotteri dei vvff servono ad altro. in svizzera non ci proverebbero lì fanno pagare anche gl’infortunati sul serio.
    poi succede come a rigopiano ed a quel francese, che quelli del 118 non hanno capito un c di cosa stava succedendo mentre si mobilitano tutti per sti italopitechi. è ora di dirgli di arrangiarsi e se non vedono il sentiero che accendano la luce e vadano a fare… si sta perdendo il senso del rispetto degli altri oltre che per qualcuno anche di se stesso scadendo nel grottesco.

  • umberto ha detto:

    se facessero pagare l’intervento vedi che passa la voglia del giro in elicottero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente