Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Festa di carnevale in municipio: autodenuncia del sindaco, multe agli otto partecipanti
Cronaca Fuori zona -

Festa di carnevale in municipio: autodenuncia del sindaco, multe agli otto partecipanti

Un caso al limite dell'incredibile: il primo cittadino è andato a "confessare" davanti alla propria polizia locale.

Festa di carnevale in municipio: autodenuncia del sindaco, multe agli otto partecipanti. Un caso al limite dell’incredibile: il primo cittadino è andato a “confessare” davanti alla propria polizia locale.

Festa di carnevale in municipio: autodenuncia del sindaco, multe agli otto partecipanti

Sono in tutto sedici, due per ogni partecipante identificato, le sanzioni spiccate per la “festicciola” carnevalesca organizzata qualche giorno fa nel municipio di Pont-Saint-Martin, a dispetto delle restrizioni Covid. Un caso incredibile riportato da Aosta Sera. L’intrattenimento (con tanto di danze), cui avevano preso parte i personaggi del carnevale storico, compreso il sindaco Marco Sucquet, era poi emerso pubblicamente su alcune “stories” su Instagram.

La “confessione” del primo cittadino

Dopo i primi accertamenti dei carabinieri, è stato lo stesso sindaco ad “autodenunciare” l’accaduto alla sua stessa polizia locale. Che ha quindi proceduto a emettere e notificare i verbali.

“Sono venuti i personaggi del Carnevale a trovarmi, dopo la sfilata fatta con i bambini delle scuole, abbiamo fatto un ballo e bevuto un bicchiere”.

Questa l’ammissione del primo cittadino, per poi aggiungere: “Vero, ho sbagliato, mi spiace. Certo non ho dato un buon esempio”.

A ciascuno multa da 800 euro

Contestate ad ogni presente due violazioni da 400 euro l’una: non aver indossato mascherine durante il ritrovo, e superamento del “coprifuoco” stabilito alle 22.

Un Commento

  • Paolo illet ha detto:

    Ora con ste multe stanno esagerando.a San Siro e poi a Napoli qualche tempo fa i tifosi erano uno sopra l’altro e non hanno fatto multe .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *