Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Grignasco la nuova Mariana ha una laurea in giurisprudenza
Cronaca Serravalle e Grignasco -

Grignasco la nuova Mariana ha una laurea in giurisprudenza

«Vedere tanti volti, seppur con la mascherina e distanziati, è stato un bel segnale».

Grignasco la nuova

Grignasco la nuova Mariana Curbèla è Giulia Fontanetto: «Una grande emozione per me dare il via al carnevale».

Grignasco la nuova Mariana

Una nuova maschera ha inaugurato l’edizione 2021 del carnevale di Grignasco. Da domenica scorsa la 25enne Giulia Fontanetto indossa i panni della Mariana Curbèla, la maschera femminile del paese, subentrando a Stefania Bertone. «E’ stata una grande emozione per me dare il via al carnevale in un momento tanto delicato come quello che stiamo vivendo – sottolinea -. Vedere tante persone che ci hanno seguito sui social e si sono presentate alla distribuzione della trippa, mi ha riempito il cuore di gioia».

La trippa

E’ stata la consegna della specialità piemontese a suscitare particolare emozione nella Mariana. «Quando abbiamo aperto le porte della Truna per la trippa da asporto, vedere tanti volti, seppur con la mascherina e distanziati, è stato un bel segnale – continua -. Si sentiva che il paese desiderava continuare a portare avanti la tradizione anche in un momento davvero molto duro come quello che stiamo da parecchi mesi sopportando».

Tradizione di famiglia

Giulia segue il Comitato guidato da Stefano Sagliaschi da qualche tempo. «Da due anni faccio parte del gruppo e mi trovo davvero molto bene – prosegue la grignaschese -, ci sono persone davvero molto gentili e il clima è sereno. E poi è ormai una tradizione di famiglia: già mio papà faceva carnevale ed io quando ho avuto l’opportunità, ho pensato di avvicinarmi al Comitato». E dopo l’apertura ripresa domenica in diretta sui social, ora il Comitato inizia a pensare al futuro. «Speriamo di poter fare la distribuzione della fagiolata il giorno della Giubiacia ma non siamo ancora sicuri – mette in luce Fontanetto –, non sappiamo con le norme anti contagio se sarà possibile riuscire a organizzare l’iniziativa. Vedremo nei prossimi giorni di capire in che misura e in quali modalità proporre l’appuntamento. E’ chiaro che altre manifestazioni che eravamo soliti organizzare, quest’anno non si potranno proporre, primo tra tutti il veglione».

Il lavoro

Al di là del carnevale, Fontanetto lavora nell’ambito giuridico. «Mi sono laureata in giurisprudenza nel febbraio del 2020 ed ora sto facendo praticantato in uno studio a Milano – evidenzia la ragazza –. Con la pandemia lavoro in modalità smart working da casa a Grignasco ma finché studiavo, vivevo nel capoluogo lombardo e tornavo nel nostro paese appena possibile. Sono molto legata a Grignasco e alle tradizioni che sono connesse al territorio, ed è per questo che quando mi è stato chiesto di voler indossare i panni della Mariana ho subito accettato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *