Cronaca Sessera, Trivero, Mosso -

Legname a fuoco a Crevacuore, c’è la mano di una baby gang

Il sindaco Ermanno Raffo: «L’origine è dolosa. È l’ennesimo episodio di vandalismo in paese».

Tempestivo l’intervento dei vigili del fuoco di Ponzone che sono riusciti a contenere le fiamme

L’incendio è divampato mercoledì all’alba nell’area sportiva, davanti alle scuole medie. A fuoco una grande catasta di legna

Baby gang in azione a Crevacuore

C’è la mano di giovani piromani dietro all’incendio divampato nella notte tra martedì e mercoledì a Crevacuore. Ne è convinto il sindaco Ermanno Raffo: «Purtroppo da qualche tempo dobbiamo fare i conti con alcuni “teppistelli” che si divertono a fare danni – spiega -. L’incendio è solo l’ultimo di una serie di episodi».

Erano circa le 3 di notte di mercoledì quando è arrivato l’allarme ai vigili del fuoco, sul posto si sono portate le squadre del distaccamento volontario di Ponzone che hanno gestito l’emergenza riuscendo a spegnere in poco tempo il rogo. Una operazione non semplice, la legna era tutta ormai secca e pronta a diventare cippato.

Il Comune, infatti, seguendo tutta la burocrazia del caso, l’aveva già venduta, ma l’azienda che si era aggiudicato il contratto non era riuscita ancora a prelevare il materiale.

Nei mesi scorsi la presenza di tutta quella ammassata aveva sollevato qualche polemica. «Il legname che era stato depositato – spiega il sindaco Ermanno Raffo – era già stato assegnato, la ditta aveva pagato il dovuto e doveva soltanto venire a ritirarlo. Purtroppo la burocrazia si è messa di messo: ci hanno chiesto perizie agronome, ordinanze e una serie di atti tecnici che hanno di fatto rallentato le operazioni per sgomberare l’area».

Qualcuno la scorsa notte ha avuto la brutta idea di appiccare il fuoco alla catasta di legna che ha bruciato in poco tempo. Per fortuna i danni sono stati circoscritti, il tempestivo intervento dei vigili del fuoco di Ponzone ha permesso infatti di contenere le fiamme senza che si propagassero alla vegetazione attorno.

Intanto sono in atto le indagini per cercare di risalire ai responsabili: «Purtroppo nell’ultimo periodo abbiamo constatato diversi danneggiamenti a opere pubbliche – spiega Raffo -. Sta girando una sorta di baby gang che fa danni: a Crevacuore hanno rotto i bagni della bocciofila, ma anche il pavimento della zona sportiva vicino alle scuole. Adesso pure l’incendio». Fioccano le denunce e proseguono le indagini: «Un appello lo farei anche ai genitori: come possono stare tranquilli nel lasciare uscire questi ragazzi che fanno solo danni alla comunità?».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.