Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Luca Zanini parla la sorella: “Spero di riabbracciarlo”
Cronaca Gattinara e Vercellese -

Luca Zanini parla la sorella: “Spero di riabbracciarlo”

Il 32enne, originario di Gattinara, è scomparso il 28 novembre da Abbiategrasso.

luca zanini

Luca Zanini, originario di Gattinara, è scomparso da Abbiategrasso dieci giorni fa.

Luca Zanini, la scomparsa

Proseguono le ricerche di Luca Zanini, 32 anni originario di Gattinara e da un anno e mezzo residente ad Abbiategrasso. Dopo la morte del padre infatti aveva lasciato la città del vino per stare vicino alla sorella. In Lombardia aveva trovato lavoro, ma quando poteva, soprattutto nel weekend, tornava a Gattinara. E’ sparito all’improvviso lasciando il cellulare con la Sim a casa e un biglietto. Finora tutti gli appelli lanciati non hanno dato riscontro e c’è paura che gli possa essere successo qualcosa.

Il telefono

La sorella però non si dà per vinta e continua a cercarlo. L’appello è stato lanciato anche sulla trasmissione “Chi l’ha visto?” su Rai Tre con la sorella che è intervenuta in diretta per dare più informazioni possibili. «Ha lasciato il telefono a casa spento con la Sim inserita ed è sparito – racconta – Aveva un giubbotto nero e scarpe nere, un cappello blu». Controlli sono stati effettuati anche a Gattinara dove Luca ha abitato fino a pochi anni fa: «Abbiamo ancora la casa e abbiamo controllato, ma da lì non è passato».

In agenzia

Il 28 mattina Luca Zanini era uscito di casa per un appuntamento in una agenzia immobiliare di Corbetta, doveva andare a versare la caparra di 1200 euro per fermare una casa da affittare. Ma nessuno l’ha visto quel giorno. Luca Zanini era tornato a casa dopo il turno serale alla Laborplast di Abbiategrasso, gli ultimi a vederlo erano stati proprio i colleghi. La sorella il 28 novembre lo stava aspettando in agenzia. Aveva anche inviato un sms con scritto «Sto arrivando», poi il buio. Il biglietto e il cellulare lasciato a casa però potrebbero far pensare a un allontanamento volontario. Il 32enne ha barba, baffi e capelli rasati, scuri. Non ha tatuaggi, orecchini o piercing. «Non ha malattie fisiche o mentali e non prende farmaci salvavita – riprende la donna -. Non è sposato e non convive con nessuno. Non ha neppure la fidanzata. Abitava qui da poco e quindi non conosce molte persone e non fa parte di associazioni». Luca ha perso la mamma quando era un bambino, mentre il padre è deceduto un paio di anni fa.

«Spero di riabbracciarlo presto»

La sorella teme che possa essergli successo qualcosa: «Spero di riabbracciarlo presto. Ho denunciato la sua scomparsa ai carabinieri, ho messo annunci su Facebook. Sto facendo di tutto per trovarlo». L’appello è stato condiviso sui social anche in Valsesia. Nonostante il continuo “tam tam” di messaggi non sono arrivate novità. «L’unica segnalazione – spiega la sorella- è stata di un uomo che però diceva di aver visto un ragazzo con un giubbotto rosso. Anche secondo i carabinieri potrebbe non essere lui». I carabinieri stanno indagando, anche sui conti correnti non sembra ci siano stati movimenti bancari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente