Seguici su

Cronaca

Massacrato di botte a 34 anni: indagati cinque giovanissimi

Pubblicato

il

Massacrato di botte a 34 anni: indagati cinque giovanissimi. Nel branco anche un minorenne e una ragazza. Ucciso forse per un paio di occhiali.

Massacrato di botte a 34 anni: indagati cinque giovanissimi

Gli inquirenti ipotizzano che a scatenare la furia del branco possa essere stata la volontà di rubare gli occhiali griffati della vittima. Quale che sia il movente, è stato identificato il branco che il 14 ottobre massacrò di botte alla stazione di Casale il 34enne Cristian Martinelli, originario di Trino Vercellese, morto due giorni dopo in ospedale per le gravi lesioni riportate.

I carabinieri hanno notificato l’avviso di garanzia a cinque giovani e giovanissimi, tra i quali un minorenne e una ragazza.

Gli avvisi di garanzia

Come si ricorderà, dopo il selvaggio pestaggio Martinelli era stato notato da alcuni passanti alla stazione ferroviaria, ed era stata allertata un’ambulanza affinché fosse portato in ospedale. Agli operatori sanitari l’uomo aveva raccontato di essere stato vittima di un pestaggio da parte di ignoti. Poi aveva perso conoscenza, per cui non ha potuto fornire ulteriori indicazioni.

Ora il branco pare stato essere identificato. Come riporta Ansa Piemonte, a tre di loro, tra i quali il minorenne, è stata notificata ancor prima dell’autopsia, effettuata sabato scorso; al quarto, in occasione delle perquisizioni domiciliari che i militari hanno effettuato, in contemporanea a carico di tutti gli indagati, nei giorni successivi.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *