Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Medico insulta il paziente sedato che sta operando perché omosessuale: sospeso
Cronaca Fuori zona -

Medico insulta il paziente sedato che sta operando perché omosessuale: sospeso

E' successo durante il lockdown: "Ma guardate se devo operare questo fr...o di m... Non è giusto che in questo periodo di emergenza debba perdere tempo per operare questi fr..i".

Medico insulta il paziente sedato che sta operando perché omosessuale: sospeso. E’ successo durante il lockdown: “Ma guardate se devo operare questo fr…o di m… Non è giusto che in questo periodo di emergenza debba perdere tempo per operare questi fr..i”.

Medico insulta il paziente sedato che sta operando perché omosessuale

Un primario dell’azienda sanitaria Sette Laghi, in provincia di Varese, è stato sospeso dopo aver pronunciato insulti omofobi contro un paziente peraltro in quel momento sedato e sottoposto a un intervento chirurgico. Non solo, ha anche allontanato dalla sala operatoria il collega che, dopo aver difeso il paziente, ha poi segnalato il caso alla direzione dell’ospedale. Lo riporta Prima Saronno. E’ accaduto a marzo, pieno lockdown.

Il fatto

Secondo l’esposto presentato da una persona presente all’intervento, il medico avrebbe detto: “Ma guardate se io devo operare questo fr…o di m…”. Più nel dettaglio, dall’esposto presentato da un collega presente all’intervento, si apprende quanto segue:

Il medico durante l’intervento comunica a innervosirsi senza motivo apparente, nonostante il paziente reagisse bene l’anestesia generale, tanto da comunicare a insultare il paziente che in quel momento era sedato dicendo: “Ma guardate se devo operare questo fr…o di m… Non è giusto che in questo periodo di emergenza debba perdere tempo per operare questi fr..i”, avrebbe affermato il primario in sala operatoria.

LEGGI ANCHE: Pesce morte e uova marce contro l’auto: vittima la presidente di Arcigay Vercelli Valsesia

Un collega non apprezza gli insulti omofobi

Sempre nel documento inviato ai vertici dell’Azienda socio sanitaria territoriale, presentato anche al Tribunale dei diritti del malato di Varese e all’Ordine dei Medici, si fa cenno alla reazione di stupore dei presenti.

E’ a quel punto che un altro medico presente in sala operatoria, infastidito dal comportamento offensivo e non professionale del primario, risponde:

“Io sono ‘fr…o’, lei ha qualche problema con i ‘fr..i’?”

A quel punto il primario avrebbe invitato il collega ad uscire dalla sala.

L’ordine dei medici ha sospeso il primario

L’Ordine dei Medici di Varese ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti del medico omofobo. Al momento né l’azienda ospedaliera né il primario hanno commentato l’accaduto.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *