Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Minaccia di buttarsi dal balcone: salvato dalla polizia dopo 4 ore di trattativa
Cronaca Fuori zona -

Minaccia di buttarsi dal balcone: salvato dalla polizia dopo 4 ore di trattativa

Protagonista dell'episodio un 29enne seduto a cavallo della ringhiera che picchiava la testa contro il muro.

Minaccia di buttarsi dal balcone: salvato dalla polizia dopo 4 ore di trattativa. Protagonista dell’episodio un 29enne seduto a cavallo della ringhiera che picchiava la testa contro il muro.

Minaccia di buttarsi dal balcone: salvato dalla polizia

La notte tra martedì e mercoledì alcuni agenti della Volante di Novara hanno condotto un’estenuante trattativa durata diverse ore, sventando però il tentativo di suicidio da parte di un 29enne. Il quale, seduto a cavalcioni del balcone del suo appartamento, minacciava di gettarsi nel vuoto se non gli fosse stato concesso di vedere la figlia minore, ormai definitivamente affidata alla ex moglie.

LEGGI ANCHE: Tenta il suicidio nel Sessera, salvato dal comandante dei carabinieri di Crevacuore

Il muro preso a testate

Come riporta novaranetweek.it, gli agenti iniziavano con lui una complessa ed estenuante attività di mediazione protrattasi per più di quattro ore durante la quale il giovane, in un evidente stato confusionale, colpiva il muro del balcone a testate e, minacciando di “farla finita”, si lasciava andare a gesti inconsulti. Tutto si risolveva quando gli operatori riuscivano a conquistare la fiducia dell’uomo, distraendolo dal suo proposito, e alla fine lo afferravano e immobilizzavano, traendolo in salvo all’interno dell’appartamento.

Foto d’archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente