Seguici su

Cronaca

Morto dopo un diverbio con i vigili: i familiari presentano esposto in procura

Pubblicato

il

Morto dopo un diverbio con i vigili: i familiari presentano esposto in procura. Un pasticcere di 61 anni si è accasciato al suolo dopo aver litigato con gli agenti arrivati per un controllo sul Dpcm.

Morto dopo un diverbio con i vigili: i familiari presentano esposto in procura

Era morto a causa di un infarto mercoledì, dopo aver avuto un diverbio con una pattuglia di vigili urbani che stavano controllando il suo laboratorio in relazione al nuovo Dpcm. Ora i familiari di Sauro Capoferri , pasticcere novarese di 61 anni, hanno presentato un esposto in procura perché vogliono chiarezza sull’episodio che ha di poco preceduto la crisi fatale. L’uomo, già multato in precedenza, si sentiva perseguitato dalla forza pubblica.

Multa all’auto della moglie

Mercoledì mattina il diverbio con la pattuglia di vigili sarebbe nato anche perché gli agenti avevano multato la vettura della moglie di Capoferri, parcheggiata davanti alla pasticceria ma contromano. Tra l’uomo e gli agenti c’è stato un diverbio verbale. E poco dopo il pasticcere si è accasciato al suolo. Ieri, venerdì 11 dicembre, è stato celebrato il funerale.
Foto d’archivio
LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *