Cronaca Fuori zona -

Paziente al Pronto Soccorso prende a calci e pugni gli infermieri

Non si fermano le aggressioni al personale sanitario negli ospedali. La denuncia dal sindacato Nursind.

Paziente al Pronto Soccorso prende a calci e pugni gli infermieri

Due infermieri presi a calci e pugni

Erano circa le 23 quando un infermiere è stato preso a calci al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso, mentre un altro collega ha ricevuto un pugno. Non si conoscono ancora le motivazioni dell’aggressione.

Basta aggressioni negli ospedali

Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza avvenuto negli ospedali, in particolare nei pronto soccorso, dove le condizioni degli operatori sono sempre più difficili per il boarding, il numero di pazienti in barella.

La denuncia arriva dal sindacato del personale sanitario Nursind:

“Alle già critiche situazioni dei pronto soccorso che da tempo denunciamo si moltiplicano gli episodi di aggressione nei confronti del personale. Servono risposte urgenti da parte della politica che si dimostra sorda e cieca, incapace di dare risposte non solo sotto il profilo sanitario ma anche su quello della sicurezza del proprio personale. Sono gesti ingiustificabili che non dovrebbero accadere. Chiederemo subito un incontro con l’azienda”.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

2 Commenti

  • Liliana Boraso ha detto:

    Bisogna cambiare e leggi che tutelano i delinquenti e impediscono alle forze dell’ordine di fare il loro lavoro

  • Branco ha detto:

    Io darei il taser in dotazione anche ai medici e agli infermieri del pronto soccorso. Poi vedremo chi avrà ancora voglia di comportarsi da incivile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *