Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Rubato il gazebo dell’unità mobile del Fondo Tempia
Cronaca Fuori zona -

Rubato il gazebo dell’unità mobile del Fondo Tempia

La postazione era allestita davanti all'ospedale di Ponderano e veniva utilizzata per eseguire i tamponi.

Rubato il gazebo piazzato davanti all’ospedale di Ponderano: nella postazione si eseguivano i tamponi Covid.

Rubato il gazebo dell’unità mobile del Fondo Tempia

È stato portato via, nel cuore della notte, il gazebo dell’unità mobile del Fondo Edo Tempia, da alcune settimane “parcheggiato” davanti all’Ospedale degli Infermi di Ponderano per eseguire i tamponi Covid. «Un atto indecente e vigliacco – commenta Adriana Paduos, direttore sanitario del Fondo -. Non tanto per il valore economico, visto che ne abbiamo ricomprato uno nuovo, ma perché è stato colpito un servizio che si rivolge a tutta la comunità».

Come funziona l’unità mobile

L’unità mobile è costituita da un camper per la raccolta dei campioni e dal gazebo, che permette di effettuare i tamponi in modalità “drive in”. In questo modo, il cittadino può rimanere comodamente in auto ed è possibile eseguire gli esami in qualunque condizione meteorologica.
LEGGI ANCHE: Coronavirus, tamponi a domicilio con il Fondo Edo Tempia

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente