Cronaca Novarese -

Taglia ed estirpa un ettaro di bosco per farne campi da coltivare

Un imprenditore agricolo denunciato dai Carabinieri forestali di Novara.

Estirpa un ettaro di bosco a Landiona

Taglia ed estirpa un ettaro di bosco per farne campi da coltivare. Un imprenditore agricolo denunciato dai Carabinieri forestali di Novara.

Taglia ed estirpa un ettaro di bosco per farne campi da coltivare

La stazione dei Carabinieri forestale di Novara, ha deferito alla locale procura un cittadino italiano, titolare di azienda agricola, per aver proceduto a opere di taglio straordinario di bosco ed estirpazione di ceppaie con cambio di destinazione d’uso del suolo senza la necessaria autorizzazione.

Le indagini

Gli accertamenti e i rilievi in campo, avviati a seguito di esposto, hanno permesso di riscontrare come, su un’area boscata del Comune di Landiona, attigua al fiume Sesia, fossero state realizzate opere di disboscamento che hanno riguardato una superficie di circa un ettaro al fine di mutarne la destinazione d’uso con finalità agricole.
LEGGI ANCHE: Esplode il gas e sventra un appartamento: due feriti, uno grave

Il responsabile, titolare di azienda agricola, è stato denunciato per violazione della normativa di cui al d.lgs. 42/2004 in quanto le opere realizzate necessitavano di apposito provvedimento autorizzativo in quanto i boschi ricadono nella specifica tutela del codice di beni culturali e del paesaggio come zone “vincolate” , pertanto i lavori erano stati effettuati in modo abusivo.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Un Commento

  • Marcantonio ha detto:

    Pazzesco come in Italia sia ancora necessaria questa farsa burocratica per disporre come meglio si crede delle proprie cose, ivi inclusi terreni, abitazioni eccetera. Il terreno è mio e ci faccio quello che mi pare, non devo chiedere il permesso a nessuno. Ma stiamo scherzando?? Denunciatemi, tanto faccio comunque quello che voglio. C’è da pagare? Amen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *