Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Treno danneggiato da sei minorenni: multa da 50mila euro
Cronaca Fuori zona -

Treno danneggiato da sei minorenni: multa da 50mila euro

I ragazzi avevano staccato un martelletto di emergenza e spaccato i finestrini.

Treno danneggiato da sei minorenni: multa da 50mila euro. I ragazzi avevano staccato un martelletto di emergenza e spaccato i finestrini.

Treno danneggiato da sei minorenni: multa da 50mila euro

Sei minorenni denunciati per aver danneggiato un treno. Le loro famiglie dovranno risarcire circa 50mila euro. Una bella “mazzata” per i genitori di questi ragazzini che si sono lasciati andare ad atti di vandalismo su un treno della tratta Susa-Torino. Lo riportano i colleghi di  Prima Torino

Sette finestrini in frantumi

A seguito di un’articolata attività d’indagine, la polizia è riuscita ad identificare sei minorenni responsabili dei danneggiamenti del treno regionale della tratta Susa-Torino.

I fatti

I fatti risalgono al 27 dicembre 2020, quando un gruppo di tre ragazzini, dopo aver oscurato con degli stickers staccati dai sedili alcune telecamere del sistema di videosorveglianza del treno, si sono impossessati di un martelletto rompi-vetro, staccandolo dalla parete della carrozza, ed hanno infranto sette finestrini del convoglio causando ingenti danni.

Spaccata la cabina di guida

Nella stessa giornata, sempre sullo stesso treno, un altro gruppo di tre ragazzini è entrato abusivamente nella cabina di guida posta nella coda del convoglio e ha danneggiato i monitor dei computer di bordo utilizzando, anche in questo caso, un martelletto rompi-vetro asportato dal convoglio.

I danneggiamenti

I danneggiamenti sono avvenuti durante la marcia del treno con il rischio di creare un pericolo ancora maggiore per la circolazione ferroviaria. A causa del danneggiamento è stato necessario ricoverare per la messa in sicurezza il materiale rotabile utilizzato su quella tratta: 50mila euro di multa dunque ai minorenni che hanno danneggiato il treno.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *