Seguici su

Cronaca

Uomo trovato morto a testa in giù

Pubblicato

il

incidente sul lavoro

Uomo trovato morto a testa in giù. E’ accaduto ieri, lunedì 3 gennaio all’ingresso della frazione borgoticinese di Campagnola. Si esclude che si sia trattato di un omicidio.

Ha destato un certo allarme la notizia del ritrovamento del corpo senza vita di un uomo all’ingresso di Campagnola. Ma l’avvenimento, verificatosi nella mattina di ieri, lunedì 3 gennaio, non sembra in alcun modo legato a episodi di natura violenta, come riporta Prima Novara. Sarà l’autopsia a determinare le cause esatte del decesso, ma a quanto risulta da un primo esame del corpo è probabile che la morte sia da imputarsi a un malore.

L’uomo era a testa in giù con le gambe che sporgevano da una buca

A lanciare l’allarme, nella mattinata, è stato un operaio che si trovava a passare dalla strada all’ingresso della frazione borgoticinese con il suo furgone. Facendo il tragitto per andare al lavoro ha scorto da una certa distanza all’interno di un campo le gambe di un uomo che emergevano da un avvallamento del terreno. Immediatamente ha chiamato i soccorsi e sul posto si sono precipitati i carabinieri, la polizia locale e la Croce rossa di Arona. L’uomo era morto a testa in giù nella buca.

Dopo gli esami del caso, è emerso che si trattava di una persona di 64 anni di nazionalità straniera residente ad Arona, con pregressi problemi di natura sanitaria. Il campo dove è stato rinvenuto il suo corpo era di proprietà di un familiare e l’uomo se ne prendeva cura abitualmente.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *