Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Varallo, addio a suor Maristella, morta 10 giorni dopo la nomina a madre superiora
Cronaca Varallo e Alta Valsesia -

Varallo, addio a suor Maristella, morta 10 giorni dopo la nomina a madre superiora

La religiosa era appena tornata dopo un lungo periodo trascorso nella Filippine

Da dieci giorni era la nuova madre superiora della comunità religiosa della Madonna delle Grazie di Varallo. E’ morta a 75 anni suor Maristella Labriola. Di origine lucana, era nata in provincia di Potenza, suor Maristella è mancata improvvisamente la sera di mercoledì scorso. «Era una donna tenace, mite e paziente», così la descrivono le tante suore filippine di Varallo, che da lei erano state formate durante il loro noviziato.

Arrivata nella città del Sacro Monte nel lontano ’55, suor Maristella iniziò il suo percorso religioso all’età di 15 anni e da lì, dopo un anno di formazione, presi i voti, iniziò il suo operato in diverse località: negli anni Settanta a Matera diede il suo aiuto e sostegno ai terremotati dell’Irpinia e nel ’91 fu inviata a Manila nelle Filippine, dove fondò unitamente con altre suore fondò una casa dipendente dall’ordine di Varallo. Nelle isole asiatiche rimase in servizio con impegno e passione per ben 25 anni con l’incarico di formatrice.

Da dieci giorni era ritornata a Varallo, dove aveva iniziato la sua missione; il suo importante incarico di madre superiora è stato interrotto purtroppo improvvisamente. Suor Maristella lascia l’affetto di tutta la comunità religiosa, delle consorelle, il fratello Donato e la sorella Lina Labriola.

Articolo precedente
Articolo precedente