Seguici su

Cronaca

Vercelli, paracadutista morto per la stessa manovra che costò la vita a Pietro Taricone

Pubblicato

il

La disgrazia ieri all’aeroporto del capoluogo provinciale: l’uomo aveva 41 anni

Ha tentato una virata a bassa quota manovrando il paracadute, ma ha fatto male i calcoli dell’altezza e si è schiantato al suolo. Così è morto ieri pomeriggio Giuseppe Pace, carabiniere 41enne di Genova, che si era lanciato sopra l’aeroporto di Vercelli. Secondo gli esperti del settore, l’incidente è identico a quello che costò la vita a Pietro Taricone, il noto vincitore della prima edizione del Grande Fratello: anche lui perse la vita per aver tentato un’acrobazia a poche decine di metri da terra. 

Ieri Giuseppe Pace si era lanciato con altri da circa 4200 metri di altezza. Era un paracadutista esperto. L’incidente è accaduto davanti agli occhi di parecchi soci dell’Aeroclub e altri che erano in zona: sono intervnuti immediatamente i soccorritori, ma per lui non c’era più nulla da fare.