Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Epifania a Sizzano con i Re Magi 18enni
Cultura e turismo Novarese -

Epifania a Sizzano con i Re Magi 18enni

L’abitudine di festeggiare in gruppo all’inizio dell’anno i neomaggiorenni sembra risalire all’epoca napoleonica

Epifania a Sizzano con i Re Magi 18enni. I coscritti del paese sono tornati in piazza per inscenare l’adorazione dei saggi astronomi. Come da tradizione, i ragazzi nati nel 2000, che quindi nel corso dell’anno diventeranno maggiorenni, hanno portato sul palco la storia della Natività. Dopo la prima parte recitata alla vigilia, sabato scorso, sfidando la pioggia, hanno messo in scena l’arrivo dei tre re al cospetto di Gesù. Il re moro è stato interpretato da Alberto Comero, mentre Martina Lamesta ha impersonato il re bianco. Il ruolo del re giallo è andato a Emanuele Olivetti. Giuseppe ha avuto il volto di Antonino Zoccali, mentre la Madonna è stata impersonata da Maria Chiara Bianchi. Edoardo Ponti si è calato nei panni di re Erode, mentre Andrea Urgo ha recitato nella parte della sua guardia.

Altri ragazzi, di altre annate, hanno partecipato alla rappresentazione a fianco dei loro compaesani: Matteo Manara ha prestato il volto a Zaccaria; Irene Pisani ha vestito i panni del grande sacerdote; Matilde Crepaldi ha interpretato l’Angelo; Beatrice Valente ha avuto il ruolo di narratrice e il piccolo Tommaso Bianchi ha ricoperto la parte di Gesù. La regia è stata curata da Angelo Comero, Nevada Roma si è occupata del trucco, mentre le musiche portano la firma di Pierluigi Rasario. Al termine della rappresentazione è stata celebrata la Messa. Quella della rappresentazione della Natività è una storia davvero antica: l’abitudine di festeggiare in gruppo all’inizio dell’anno i neomaggiorenni sembra risalire addirittura all’epoca napoleonica.

Articolo precedente
Articolo precedente