Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > VIDEO: gli alpini di Prato Sesia in festa, un ricordo al generale Ghirardi
Cultura e turismo Novarese -

VIDEO: gli alpini di Prato Sesia in festa, un ricordo al generale Ghirardi

Lo scorso fine settimana le penne nere hanno rinnovato l’amicizia con la famiglia del militare

Due giorni di festeggiamenti per gli alpini di Prato Sesia: lo scorso fine settimana le penne nere del paese hanno celebrato la ventinovesima edizione del raduno annuale. Il momento più solenne domenica mattina con l’alzabandiera e la messa. Poi il corteo formato dagli alpini, dal gruppo dei volontari della Protezione civile Ana, dalle autorità e dai cittadini ha sfilato fino al Parco delle Rimembranze vicino al cimitero per un tributo ai caduti, con la benedizione del parroco don Mario Vanini. In seguito, il corteo ha proseguito fino al Centro Incontro, dove si è tenuto il pranzo in compagnia. 

La sera precedente si è potuto assistere al concerto di inni militari: lo spettacolo è stato dedicato alla memoria di Riccardo Ghirardi, storico generale alpino scomparso nel 1988. Da qualche anno, infatti, il gruppo pratese ha dato vita a una solida amicizia con la famiglia del militare. Nella stessa occasione, le due figlie Dada e Maria Luisa Ghirardi hanno offerto un contributo in memoria del padre alla Protezione Civile della Sezione Ana Valsesiana.

La scelta di destinare l’offerta, pari a circa 500 euro, alle “divise gialle” non è stata casuale: «Il nostro papà, per i suoi trascorsi militari e per la sua continua presenza tra gli alpini anche dopo che lasciò il servizio attivo per sopraggiunti limiti di età, ben si identifica nello spirito e nelle tradizioni alpine – ha raccontato Dada – egli, durante la sua carriera militare, diresse anche attività di soccorso, che oggi definiremmo di Protezione Civile, e per una di esse gli fu tributato un encomio dall’allora comandante della Brigata Alpina Taurinense Medaglia d’oro al valore militare, il generale Franco Magnani». A ricevere il contributo dalle mani delle due donne, il coordinatore sezionale della Protezione Civile, Renato Pascariello.

(video Sandro Mori)

Articolo precedente
Articolo precedente