Notizia Oggi Borgosesia > Economia e scuola > Lunedì tornano (forse) in classe le superiori: ma al 50 per cento
Economia e scuola Borgosesia e dintorni -

Lunedì tornano (forse) in classe le superiori: ma al 50 per cento

Il nuovo piano trasporti elaborato dalla Regione prevede un potenziamento del servizio trasporti per tutte le province piemontesi.

Lunedì tornano (forse) in classe le superiori: ogni settimana saranno disponibili 4300 corse di autobus in più.

Lunedì tornano (forse) in classe le superiori

A meno che non si ritorni in zona rossa, lunedì in Piemonte torneranno in classe anche gli studenti delle scuole superiori. O meglio, il 50 per cento (a rotazione) degli studenti delle superiori. E la stessa percentuale dovrà valere per i trasporti.

Due scenari previsti

«Sono stati disegnati due diversi scenari e proposti i relativi piani realizzativi – spiega l’assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi -. Il primo ipotizza una didattica in presenza al 75 per cento, per la quale diventa indispensabile impostare gli ingressi e le uscite su due turni distanziati di due ore; il secondo punta sulla presenza in aula del 50 per cento degli studenti a rotazione. Entrambi gli scenari, approvati dai tavoli, consentono ai trasporti di reggere il flusso di passeggeri inserendo un consistente pacchetto di servizi aggiuntivi, che nel primo caso hanno un costo stimato di 2 milioni di euro alla settimana e nel secondo di 800mila euro».

Potenziate le corse degli autobus

Gli autobus, in particolare, dovranno ridurre la loro capienza della metà, rispetto ai numeri previsti nella carta di circolazione. Una misura che dovrebbe restare in vigore anche quando aumenterà il numero degli alunni che torneranno alle lezioni in presenza e che potrebbe portare con sé diversi disagi.

LEGGI ANCHE: Rientro alle superiori: Atap raddoppia le corse a rischio affollamento

631 autobus in più nelle nostre province

Ma il nuovo piano trasporti elaborato dalla Regione prevede un potenziamento del servizio per tutte le province piemontesi: ogni settimana saranno disponibili 4300 corse di autobus in più, oltre a 105 autobus aggiuntivi al servizio ferroviario. Su scala provinciale, si tratta di 375 per il Novarese, 256 per il Vercellese e 100 per il Biellese.

Sospesa la vendita biglietti a bordo

Resta sospesa la vendita a bordo dei biglietti da parte dei conducenti. Per ciò che riguarda Atap Biella, per l’acquisto è operativa la app MyCicero, scaricabile dagli store degli smartphone, che consente anche di validare i titoli di corsa previa lettura del QR-code affisso sull’autobus vicino agli accessi. È disponibile sul sito anche la funzionalità di vendita e pagamento online per l’acquisto degli abbonamenti e il rilascio delle tessere personali Bip.

Clicca qui per consultare il sito dell’azienda Baranzelli.

Clicca qui per consultare il sito dell’azienda Comazzi.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *