Seguici su

Cronaca

Geometra di 40 anni muore in ospedale: mistero sugli oppiacei trovati nel sangue

Chiesta l’autopsia per un professionista che mai aveva avuto a che fare col mondo della droga. Lavorava per un’impresa di Lessona.

Pubblicato

il

Geometra di 40 anni muore in ospedale: mistero sugli oppiacei trovati nel sangue. Chiesta l’autopsia per un professionista che mai aveva avuto a che fare col mondo della droga.

Geometra di 40 anni muore in ospedale: mistero sugli oppiacei trovati nel sangue

Sarà l’autopsia a stabilire le cause della morte di un uomo di 40 anni che nei giorni scorsi è stato ricoverato all’ospedale di Biella per un malore. Inizialmente i medici hanno pensato a un infarto, poi la situazione è improvvisamente precipitata.

Gli esami hanno rivelato la presenza nel sangue di una grande quantità di oppiacei che, con ogni probabilità, hanno portato al decesso.

Nessuna ombra sulla sua vita

Di origine somala, l’uomo lavorava come geometra per un’impresa edile di Lessona. La vittima era arrivata nel Biellese ancora adolescente, conseguendo in città il diploma. Nessun precedente penale e una vita irreprensibile trasformano questa tragedia in un giallo.
Tutti i particolari su La Provincia di Biella in edicola

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *