Seguici su

Cronaca

Marito accoltella la moglie mentre commentano l’omicidio di Giulia Cecchettin

Incredibile episodio avvenuto proprio nel fine settimana contro la violenza sulle donne. I due erano davanti alla televisione.

Pubblicato

il

Marito accoltella la moglie mentre commentano l’omicidio di Giulia Cecchettin. Incredibile episodio avvenuto proprio nel fine settimana contro la violenza sulle donne.

Marito accoltella la moglie mentre commentano l’omicidio di Giulia Cecchettin

Proprio nel fine settimana dedicato al contrasto alla violenza sulle donne, un uomo ha accoltellato la moglie. Non solo: l’episodio è avvenuto a seguito di un diverbio mentre i due stavano guardando un servizio sul delitto della giovane Giulia Cecchettin. L’episodio è avvenuto nei giorni scorsi a Portograuro, non molto lontano dal luogo in cui vivevano Giulia e Filippo. E solo per un caso fortunato non si è trasformato in tragedia.

La coltellata davanti alla tivù

Marito e moglie erano in casa e stavano guardando la televisione. A un certo punto è andato in onda un servizio riguardando lo stesso dramma di Vigonovo. Secondo le ricostruzioni degli investigatori, a un certo punto l’uomo, riferendosi a Giulia, ha commentato: “Chissà cosa avrà combinato…”. La donna ha dunque replicato con fare sdegnato: “Ma cosa stai dicendo? Le tue sono parole da criminale…”

La reazione del marito, già in passato accusato di lesioni aggravate nei confronti della coniuge, è stata letteralmente folle: prima ha colpito la moglie con un pugno, poi ha cercato di accoltellarla. Fortunatamente la punta del coltello si è impigliata nel maglione della donna, impedendo dunque che la lama le penetrasse nel torace.

A lanciare l’allarme è stato infine il figlio della coppia, allarmato dalle urla disperate della mamma.
Foto d’archivio

1 Commento

1 Commento

  1. Ennio

    28 Novembre 2023 at 17:49

    “già in passato … per lesioni contro il coniuge”… ma i nostri giudici disattendono qualsiasi legge e i violenti vengono perdonati e messi in libertà… e poi uccidono!.

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *