Seguici su

Cronaca

Vuole buttarsi dal ponte dopo una lite in casa. Poi ci ripensa

L’uomo raggiunto da due volanti della polizia, poi si è fatto portare all’ospedale per una visita.

Pubblicato

il

Vuole buttarsi dal ponte dopo una lite in casa. Poi ci ripensa. L’uomo raggiunto da due volanti della polizia, poi si è fatto portare all’ospedale per una visita.

Vuole buttarsi dal ponte dopo una lite in casa. Poi ci ripensa

Aveva litigato in famiglia e a un certo punto aveva deciso di farla finita. Così aveva raggiunto con la prorpia auto il ponte della tangenzaiale di Biella, parcheggiando poco dopo l’uscita dalla superstrada, in direzione della città. Proseguendo a piedi, ha quindi raggiunto il marciapiedi del ponte, vietato ai pedoni e sorvegliata da un sistema di telecamere.

Ed è proprio grazie alle telecamere che al comando della polizia è scattato l’allarme, e due volanti si sono portate sul posto in pochissimi minuti, riuscendo a fermare l’uomo. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri, sabato 21 gennaio, sul ponte della tangenziale di Biella, già teatro di altri suicidi, anche recenti.

L’uomo si convince a farsi portare all’ospedale

Appena raggiunto dagli agenti, l’uomo, un 59enne, ha subito accettato l’invito a desistere e portarsi fuori pericolo. Poi si è fatto accompagnare con un’ambulanza del 118 all’ospedale di Ponderano per una visita di controllo.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *