Politica Fuori zona -

Il biellese Gilberto Pichetto ministro alla Sicurezza energetica

Dovrà gestire l'ambiente e il settore degli approvvigionamenti in un periodo particolarmente delicato.

Il biellese Gilberto Pichetto ministro alla Sicurezza energetica. Dovrà gestire l’ambiente e il settore degli approvvigionamenti in un periodo particolarmente delicato.

Il biellese Gilberto Pichetto ministro alla Sicurezza energetica

Un biellese ministro in uno dei settori più critici, visto il momento: Gilberto Pichetto Fratin è stato chiamato a guidare il dicastero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica. In pratica, l’ex ministero della Transizione ecologica che è stato di Roberto Cingolani.

Il che significa che dal suo tavolo passeranno tutti i problemi degli approvvigionamenti energetici, rigassificatori, tariffe, bollette e via dicendo.

Chi è Pichetto

Conosciuto anche in Valsesia, Gilberto Pichetto è nato a Veglio, in Provincia di Biella il 4 gennaio 1954. Laureato in Economia, è stato commercialista iscritto all’Albo dei Revisori contabili nonché all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, ma ha svolto anche la professione di insegnante. È stato infatti docente di Ragioneria in un istituto tecnico a Biella, e di Tecnica Bancaria e Commerciale a Vercelli.

A oggi è senatore della Repubblica italiana, candidato Ministro per la Transizione Ecologica nel prossimo Governo di centrodestra.

Carriera politica

La sua carriera professionale vanta diversi incarichi istituzionali: è stato vice sindaco di Biella dal 1985 al 1994, per poi passare al ruolo di assessore regionale nel 1997. Successivamente, nel 200 è stato eletto nel Consiglio regionale.

Ha svolto poi il ruolo di capogruppo di Forza Italia in Piemonte, è stato poi eletto in Parlamento nel 2008 nella lista del Popolo della Libertà.

Nel 2014 si è candidato a presidente della Regione Piemonte, ma è stato sconfitto dall’avversario Chiamparino. In compenso, viene nominato coordinatore regionale di Forza Italia da Silvio Berlusconi.

Nel 2018 è stato rieletto in Senato e due anni dopo è diventato capogruppo in Commissione Bilancio. Infine, è stato sottosegretario e poi vice ministro dello Sviluppo Economico a fianco di Giancarlo Giorgetti ed ad oggi è in corsa per il Ministero per la Transizione Ecologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *